Home Apertura Salvatore Micone riconfermato alla Presidenza del Consiglio regionale. Il PD soffia un posto ai 5 Stelle
Apertura - Evidenza - Politica - Regione - 20 Novembre 2020

Salvatore Micone riconfermato alla Presidenza del Consiglio regionale. Il PD soffia un posto ai 5 Stelle

Salvatore Micone è per la seconda volta Presidente del Consiglio regionale del Molise. Con un’ampia maggioranza di quindici voti conferma il mandato già ricevuto a maggio 2018. e che si concluderà nella primavera 2023. Cinque i voti di astensione provenienti dal Movimento 5 Stelle e un voto nullo. Nel corso del suo intervento il neo eletto presidente ha puntato su tre elementi che dovranno caratterizzare i prossimi trenta mesi di lavoro: recupero della centralità del Consiglio regionale, riduzione dei tempi di lavoro, raccordo più stretto con la Giunta regionale.

La fase delicata e drammatica determinata dalla pandemia in corso ha condizionato il voto del Movimento 5 Stelle. Coe segno di maggiore coesione istituzionale, i pentastellati in questa circostanza hanno votato scheda bianca rinunciando, contrariamente al passato, a votare un proprio candidato.

La partita istituzionale si è chiusa con l’elezione dell’Ufficio di Presidenza. Il PD ha rivendicato con forza la propria presenza istituzionale all’interno dell’organismo di governo del Consiglio. In passato i dem erano rimasti fuori e ad entrare erano stati solo i 5 Stelle. Adesso invece il PD l’ha spuntata con il sostegno della maggioranza e ad uscirne ridimensionati sono stati i pentastellati. Eletto per i democratici Vittorino Facciolla. La composizione del nuovo Ufficio di Presidenza è quindi la seguente: Presidente Salvatore Micone, vice presidenti Filomena Calenda e Angelo Primiani, segretari Armandino D’Egidio e Vittorino Facciolla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Covid: 6 nuovi decessi e 80 positivi. 100 i guariti nelle ultime ore

Quattro erano ricoverati in malattie infettive e due invece erano ospiti di case di riposo…