Home Attualità Aumento dei casi positivi al Covid-19 a Trivento, nuova ordinanza del sindaco Pasquale Corallo
Attualità - Evidenza - QD - Trivento - 20 Novembre 2020

Aumento dei casi positivi al Covid-19 a Trivento, nuova ordinanza del sindaco Pasquale Corallo

Aumento dei casi positivi al Covid-19 a Trivento, nuova ordinanza del sindaco Pasquale Corallo. Il numero dei positivi, aggiornato nella mattinata del 20 novembre, è di 12 unità (dei 16 totali fin ora, 4 sono guariti). Il primo cittadino ha ritenuto opportuno pubblicare una nuova disposizione, considerato che sempre più spesso i residenti si rivolgo a laboratori privati per sottoporsi ai test antigenici e/o molecolari per verificare l’eventuale positività al Covid-19. Il rischio è quello di non venire a conoscenza di tali esiti al fine di porre in essere le azioni preventive dovute. Il sindaco Pasquale Corallo, con l’ultima ordinanza, fa obbligo a tutti i cittadini che, residenti o domiciliati nel Comune di Trivento, risultino positivi al Covid-19 all’esito di test molecolari e/o antigenici effettuati presso strutture, pubbliche e/o private, di comunicarlo senza indugio al Sindaco. Tali comunicazioni dovranno pervenire a mezzo e-mail all’indirizzo sindaco@comunetrivento.it. Inoltre si invita I laboratori di analisi, i centri diagnostici e le Organizzazioni ed Associazioni di volontariato con finalità di pubblica assistenza, operanti sul territorio regionale, a comunicare tempestivamente i casi di positività al COVID-19 accertati mediante test rapidi sierologici e/o antigenici e riguardanti i cittadini residenti e/o domiciliati nel Comune di Trivento: ai competenti medici di base ovvero pediatri di libera scelta; al Sindaco quale Autorità Sanitaria Locale, a mezzo email all’indirizzo sindaco@comunetrivento.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Covid: 6 nuovi decessi e 80 positivi. 100 i guariti nelle ultime ore

Quattro erano ricoverati in malattie infettive e due invece erano ospiti di case di riposo…