Home Cultura Stimolare l’abitudine alla lettura: all’Istituto comprensivo di Difesa Grande il progetto “Libriamoci”
Cultura - Evidenza - 19 Novembre 2020

Stimolare l’abitudine alla lettura: all’Istituto comprensivo di Difesa Grande il progetto “Libriamoci”

TERMOLI. L’assessore alla Cultura Michele Barile e l’assessore alle Politiche Sociali Silvana Ciciola hanno partecipato in mattinata, in videoconferenza, alla manifestazione “Libriamoci” alla quale ha aderito l’Istituto Comprensivo di Difesa Grande.

Il progetto voluto dal Mibact, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, è finalizzato alla diffusione e all’accrescimento dell’amore per i libri e all’attitudine alla lettura proponendo occasioni originali e coinvolgenti di ascolto e partecipazione attiva. Le iniziative sono partite il 16 novembre scorso, “Libriamoci” si concluderà il prossimo 21 novembre permettendo a tutti gli studenti di vivere un’esperienza unica attraverso la lettura di diversi testi e altri progetti voluti dal dirigente scolastico Luana Occhionero.
L’amministrazione comunale è da sempre sensibile a questo tipo di iniziative che vedono protagonisti i giovani e la cultura. Un modo per profondere la conoscenza, l’apprendimento e la passione per i libri stimolando l’abitudine alla lettura. Durante la videoconferenza gli assessori Barile e Ciciola hanno potuto confrontarsi con gli studenti che hanno rivolto loro diverse domande. Ne è nato un dibattito che ha avuto come spunto la lettura delle pagine del romanzo “Per questo mi chiamo Giovanni” di Luigi Garlando e “Il giardino segreto” di Frances Hodgson Burnett.

All’incontro hanno partecipato le terze classi della scuola secondaria con le insegnanti Debora Tambone e gli alunni della scuola secondaria di primo grado con le professoresse Diomira Anzovino e Debora Tambone. Al termine gli assessori Barile e Ciciola hanno ringraziato il dirigente scolastico per l’iniziativa con il rinnovato impegno di seguire da vicino tutte le attività che l’Istituto Comprensivo porterà avanti durante l’anno scolastico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Atm, lavoratori in stato di agitazione: in tempo di Covid l’azienda non tutela la nostra salute

Stato d’agitazione per i lavoratori dell’Atm che stanno vivendo, ormai da settimane, un du…