In ragione del costante aumento dei contagi in Molise, e in particolare a Venafro, il Sindaco Alfredo Ricci ha preso ulteriori provvedimenti per scongiurare occasioni di assembramento.

Con apposita ordinanza Ricci ha disposto il divieto di stazionamento in alcune zone della città solitamente molto frequentate, specie dai giovani. Pertanto, dalle ore 18 alle ore 22, non sarà più possibile sostare nell’area circostante la Concattedrale, tra via Duomo e via del Carmine; lungo la stradina montana che attraversa la località Campaglione; piazza Caduti sul lavoro; piazza Antonio De Curtis; le zone circostanti lo stadio Del Prete e il palazzetto dello sport; infine via Macchiavelli, antistante l’Istituto comprensivo Don Giulio Testa. Ma non è tutto: dalle 18 alle 9 del mattino chiude al pubblico anche la Villa Comunale di Venafro. Tuttavia sarà consentito l’accesso e il transito per raggiungere le attività commerciali e le abitazioni.

L’ordinanza sarà in vigore da domani, 20 novembre e fino al 3 dicembre. L’inosservanza alle disposizioni sarà punita con sanzioni che vanno da 400 a mille euro.

Potrebbe interessanti anche:

Andrea Greco si scaglia contro Vincenzo Scarano: “Prendo le distanze dalla sua candidatura col centrodestra alle Provinciali”

Vincenzo Scarano, capogruppo di minoranza di “Agnone – Identità e Futuro”…