Home Evidenza Covid, Toma spiega contenuti nuova ordinanza su quarantena
Evidenza - Regione - 19 Novembre 2020

Covid, Toma spiega contenuti nuova ordinanza su quarantena

“Ho pensato di rendere meno restrittivi i contenuti della mia precedente ordinanza (47 ndr), adeguandomi a cio’ che prescrive il Dpcm”. Cosi’, all’Ansa, il presidente della Regione, Donato Toma, spiega i contenuti della nuova ordinanza (49) emessa ieri sera. “Quindi – spiega – chi rientra da fuori regione perche’ si trovava in altro luogo per lavoro, salute o necessita’, dovra’ osservare la quarantena ma potra’ tornare dove si trovava, sempre per motivi di lavoro, necessita’ ovvero salute. Chiaramente se trattasi di sintomatici sara’ loro prescritta la quarantena obbligatoria. La situazione dei ‘pendolari’ sara’ monitorata dal Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria regionale (Asrem)”. L’ordinanza 47 stabilisce per tutti gli individui che hanno soggiornato per piu’ di 48 ore negli ultimi 10 giorni nel territorio delle Regioni Puglia, Sicilia, Calabria, Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta, l’obbligo, una volta giunti in Molise di: comunicare, entro due ore, tale circostanza al proprio medico di medicina generale, ovvero al pediatra di libera scelta, ovvero al Dipartimento di Prevenzione mediante mail all’indirizzo covid@asrem.org, le proprie generalita’ (nome, cognome, data e luogo di nascita, domicilio e recapito telefonico); di osservare, salvo diversa disposizione da parte del competente servizio regionale di sanita’ pubblica, quarantena obbligatoria, mantenendo la stessa per 10 giorni. Inoltre, di osservare il divieto di spostamenti e viaggi, di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attivita’ di sorveglianza, in caso di comparsa di sintomi, darne immediata comunicazione ai competenti organi. Le disposizioni non si applicano nei confronti di coloro che si limitino a transitare in Molise al solo fine di raggiungere altre regioni o che vi permangano per comprovate ragioni di lavoro o di salute, nonche’ nei confronti degli individui che siano sottoposti, con esito negativo, a tampone molecolare o anche antigenico, nelle 72 ore precedenti l’ingresso nel territorio molisano, con obbligo di inviare, alla mail covid@asrem.org, scansione del relativo referto. La nuova ordinanza, in sostanza, integra la 47 stabilendo che: i soggetti sottoposti a quarantena ai sensi di quanto prescritto nell’ordinanza 47 del 4 novembre scorso per i quali era stabilito “di osservare, salvo diversa disposizione da parte del competente servizio regionale di sanita’ pubblica, quarantena obbligatoria, mantenendo la stessa per 10 giorni”, in deroga a quanto previsto dalla medesima disposizione, sono autorizzati a spostarsi al di fuori del territorio regionale. E’ possibile solo per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessita’, ovvero per motivi di salute, dandone preventiva comunicazione scritta all’indirizzo covid@asrem.org e indicando nella medesima comunicazione la modalita’ di spostamento e il luogo di destinazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Covid, i guariti superano i nuovi positivi. I contagi sono 60 su 655 tamponi. Ancora vittime

Per la prima volta, dall’inizio della pandemia, il numero dei guariti supera quello dei nu…