Home Apertura Covid, la Regione Abruzzo pronta a introdurre nuove restrizioni. Toma: in Molise al momento sufficienti le misure decise dal Governo
Apertura - Evidenza - 16 Novembre 2020

Covid, la Regione Abruzzo pronta a introdurre nuove restrizioni. Toma: in Molise al momento sufficienti le misure decise dal Governo

Si avvicina la verifica settimanale sugli indicatori che determinano le zone Covid. Giovedì è infatti previsto il nuovo report sulla situazione delle singole regioni in base al quale il ministero della Salute assumerà le relative decisioni. Gli indicatori sono 21, raggruppati in tre ambiti. Il primo misura la capacità di raccolta delle singole Regioni, a cominciare dal numero degli asintomatici notificati ogni mese, fino alle Rsa con almeno una criticità riscontrata. Il secondo ambito si riferisce alla capacità di testare tutti i casi sospetti e di garantire le risorse adeguate per il contact tracing, isolamento e quarantena. Il terzo contempla soprattutto la tenuta dei servizi sanitari, cioé la pressione sugli ospedali, il numero dei focolai, quello degli accessi ai pronto soccorso che non dovrebbe superare l’aumento del 50%. Ma anche il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva, con una soglia di allerta del 30% fissata dal ministero della Salute, il tasso di occupazione dei posti letto ordinari, con una soglia del 40 e l’indice rt, che misura la velocità di trasmissione del contagio.
Intanto, prima ancora che arrivi il report settimanale, la Regione Abruzzo si prepara al lockdown, con l’istituzione di una zona rossa su tutto il territorio regionale. L’annuncio del governatore Marsilio in seguito alla riunione del Comitato tecnico scientifico regionale che si è tenuta ieri. Verso la chiusura scuole di ogni ordine e grado e negozi, fatta eccezione per quelli che forniscono servizi essenziali.
Intanto in Molise il presidente della Regione, Donato Toma, in un post su facebook si è rivolto ai molisani, ricordando quanto sia difficile il momento che vive l’intera comunità, colpita da molti lutti oltre che da una pesante crisi economica, chiedendo a tutti un ulteriore sforzo, rispettando le regole e mantenendo sempre alta la guardia. Certo, al momento il Molise è in zona gialla, con rischio moderato di diventare arancione. Ma Toma non pensa ad ulteriori restrizioni, in attesa del report settimanale previsto per giovedì. “La situazione è preoccupante ma non di allerta – ha commentato il governatore – Aspettiamo i dati del monitoraggio settimanale prima di assumere una qualsiasi decisione. Al momento le misure decise dal governo sono sufficienti a gestire questa fase”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Covid, i guariti superano i nuovi positivi. I contagi sono 60 su 655 tamponi. Ancora vittime

Per la prima volta, dall’inizio della pandemia, il numero dei guariti supera quello dei nu…