Il Coronavirus, ha riportato le persone a riscoprire la propria terra. Ma fin dal primo Dpcm le manifestazione popolari sono state sospese per paura di possibili assembramenti. Allora, se oggi un evento non possiamo viverlo possiamo almeno vagare con la mente. È questo il caso della della “Faglia” di Oratino, un enorme fiaccola alla quale si dà fuoco la sera della vigilia di Natale. Sul blog di Vincenzo Ferro riviviamo questa manifestazione: https://www.vincenzoferro.it/articoli/la-faglia-di-oratino-il-suo-mondo-ipotesi-considerazioni/

 

Potrebbe interessanti anche:

Giorno della Memoria, evento della Prefettura di Campobasso all’Università del Molise per riflettere e ricordare

Le struggenti note del famoso tema tratto dal film Schindler’s list, suonate dagli allievi…