COLLETORTO. E’ certamente uno centri più coinvolti dall’emergenza Covid 19 in Molise, ma resta alta l’attenzione di amministrazione e cittadini di Colletorto. Una situazione che negli ultimi giorni ha fatto registrare un aumento netto dei casi di contagio. D’altro canto, come evidenziato anche dal sindaco Cosimo Mele, alto è il numero dei tamponi che si attesta intorno ai 200.
Colletorto conta 33 casi di positività ma il sindaco definisce non allarmante la situazione in paese: la maggior parte dei contagiati è asintomatica.
“Io voglio raccomandare i cittadini di Colletorto di stare attenti, insieme con le dovute accortezze riusciremo a sconfiggere questo virus. Le accortezze sono le solite. Bisogna stare attenti. Abbiamo intenzione di fare ulteriori screening. Stiamo studiando la possibilità di organizzarli come comune”.
Mele ha ribadito l’esigenza di procedere a ulteriori tamponi in drive-in, dopo averne eseguiti 131 nei giorni scorsi.
Il sindaco non lascia spazio a interpretazioni: non saranno tollerate violazioni e abusi della normativa vigente.
C’è altro da evidenziare: i contagi riscontrati “non sono riconducibili a un cluster scolastico”, tiene a precisarlo la dirigente Giovanna Fantetti. “Il tutto si è scoperto perché una ragazza della scuola secondaria di I grado – evidenzia ancora la Fantetti – ha avuto la febbre e da prassi ha fatto il tampone che è risultato positivo”.

Forte, nelle ultime ore, il senso di comunità emerso anche dalle pagine dei social network. Un paese che vuole affrontare l’emergenza e combattere le difficoltà con dignità e determinazione.

 

Potrebbe interessanti anche:

Larino, un progetto di circa 3 milioni e 360mila euro per ampliare il cimitero e realizzare un forno crematorio. Nola, M5S :”L’iniziativa non è stata concertata con i cittadini.”

Il primo forno crematorio del Molise potrebbe essere realizzato a Larino: la proposta è st…