Home Apertura Covid, due positivi all’Asrem e uno alla Procura di Campobasso. La settimana si apre con un altro decesso al Cardarelli
Apertura - Evidenza - 26 Ottobre 2020

Covid, due positivi all’Asrem e uno alla Procura di Campobasso. La settimana si apre con un altro decesso al Cardarelli

La settimana si apre con un altro decesso: un uomo di 83 anni di Isernia, ricoverato per Covid a Malattie infettive del Cardarelli. E’ la 29esima vittima, dall’inizio dell’emergenza. Solo due giorni prima un’altra persona, una 86enne di Campomarino era deceduta in Terapia Intensiva. Quella che si si è appena conclusa è stata una settimana pesante, sul fronte dei contagi, Caratterizzata da una impennata, senza precedenti, dall’inizio dell’emergenza, di positivi, sfiorando i 300 nuovi casi.
Ieri, dai 549 tamponi processati sono emersi 101 positivi, la maggior parte riconducibile a cluster noti. Bojano, Oratino , Isernia i centri maggiormente colpiti. Nella città matesina sono 26 gli alunni dell’istituto comprensivo risultati positivi e il sindaco Ruscetta ha disposto la chiusura delle scuole fino al 9 novembre. Il secondo focolaio è stato localizzato nella casa di riposo di Oratino, con 12 tamponi positivi, la maggior parte dei quali riferiti agli ospiti della struttura. In paese si segnalano, tra l’altro, altri 3 nuovi casi riferiti ad un cluster noto ed uno ad un tampone richiesto dal medico di medicina generale. E poi ci sono Isernia, dove i nuovi positivi 19, Castelpetroso, con 7 e Campobasso sempre con 7 casi. Anche qui si tratta di cluster noto. Restando a Campobasso un caso positivo è stato riscontrato negli uffici della Procura, che per la sola giornata di oggi è stata chiusa al pubblico per consentire la sanificazione dei locali, mentre c’è chi chiede la massima attenzione anche per le udienze. E negli uffici del secondo piano dell’Asrem sono stati eseguiti i tamponi al personale, in seguito alla positività riscontrata su due dipendenti. La struttura è stata sanificata.  Nel frattempo il sindaco Gravina ha dato la disponibilità di un’area per consentire l’esescuzione dei test molecolari in auto, per evitare l’ulteriore congestionamento del Cardarelli, dove si sono formate lunghe file di persone in attesa di essere sottoposti a tamponi. In queste ore sono in corso i lavori per l’installazione di una pensilina per consentire l’attesa al riparo, soprattutto in vista del peggioramento delle condizioni del tempo. Questa dunque la situazione di Campobasso e dei centri dove maggiore è il numero dei nuovi positivi. Poi ci sono gli altri comuni che presentano numeri sicuramente più contenuti: 2 casi a Termoli e Colle d’Anchise. Uno a Busso, Campochiaro, Campomarino, Carpinone, Casalciprano, Colletorto, Ferrazzano, Guglionesi, Lucito, Mirabello Sannitico, Montaquila, Petacciato, Riccia, Ripalimosani, Roccamandolfi, Salcito, Santa Croce di Magliano, Sant’Elia a Pianisi, Sesto Campano, Venafro e Vinchiaturo.
Gli attualmente positivi sono 647, mentre i positivi asintomatici a domicilio sono 614.  Undici i guariti che fanno salire a 644 il numero delle persone che hanno sconfitto la malattia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Atm, lavoratori in stato di agitazione: in tempo di Covid l’azienda non tutela la nostra salute

Stato d’agitazione per i lavoratori dell’Atm che stanno vivendo, ormai da settimane, un du…