La parlamentare molisana di Forza Italia, Annaelsa Tartaglione ha depositato una interrogazione alla Camera ed indirizzata ai ministri dello Sviluppo e dello Sport per chiedere  misure urgenti a favore di tutte quelle strutture che hanno rispettato alla lettera regole e protocolli e che ora rischiano di chiudere per sempre. “È innegabile  la necessità di intraprendere misure che ci consentano di affrontare questa nuova fase dell’emergenza tutelando, come priorità assoluta, la salute dei nostri concittadini – ha dichiarato – ma è innegabile che un nuovo lockdown comporterebbe una crisi sociale ed economica che si rischia di non superare. Anche il mondo dello sport sta affrontando le gravi conseguenze della pandemia: manifestazioni rinviate, competizioni amatoriali sospese o senza pubblico, attività ripartite a fatica dopo il primo lockdown. Enormi difficoltà per atleti e professionisti che con sacrificio e dedizione dedicano la loro vita allo sport, senza dimenticare l’indotto occupazionale di ingenti dimensioni – ha aggiunto – Lo sport italiano ha fin’ora dimostrato grande attenzione e rispetto delle indicazioni imposte, affrontando massicci investimenti, riorganizzando le modalità di svolgimento di molte discipline e garantendo, con profondo impegno, l’applicazione di tutte le misure idonee a garantire la sicurezza e a limitare il rischio di contagi. Le recenti disposizioni con le quali si sospendono nuovamente le attività di palestre, piscine e centri natatori, potrebbero comportare davvero la fine di un settore importante non solo per il nostro benessere ma anche per la nostra economia. Parliamo di migliaia di famiglie per le quali tali attività rappresentano l’unica fonte di guadagno, migliaia di gestori che da mesi hanno fatto il possibile per garantire una faticosissima ripartenza in sicurezza di un’attività imprenditoriale sulla quale hanno investito ogni risorsa e profuso i sacrifici di una vita”, ha concluso la Tartaglione.

Potrebbe interessanti anche:

Consiglio comunale di Isernia: Amendola passa al gruppo misto, votata la gestione diretta di IMU, TASI e TARI

Si è aperta con una dichiarazione inaspettata la seduta del Consiglio comunale di Isernia.…