Home Apertura Covid, ancora una vittima: è una anziana di 86 anni. Oggi meno tamponi e meno casi positivi: 27
Apertura - Cronaca - 24 Ottobre 2020

Covid, ancora una vittima: è una anziana di 86 anni. Oggi meno tamponi e meno casi positivi: 27

Le ipotesi sono sul tavolo del premier a palazzo Chigi. Un nuovo decreto da mettere a punto con i capi delegazione per tentare di porre un argine alla seconda ondata del Covid che, in meno di una settimana, ha fatto segnare il raddoppio dei contagi e delle terapie intensive.
Numeri mai raggiunti fino ad oggi, con la soglia dei 20mila positivi al giorni ad un passo e con diverse regioni vicine al tracollo degli ospedali.
Le prossime ore potrebbero essere decisive per gli stop ai centri commerciali nel fine settimana, alle chiusure domenicali dei ristoranti e di cinema, teatri, palestre e sale bingo.
In pratica un lockdown molto simile a quello della scorsa primavera, fatte eccezioni per il lavoro nelle aziende e negli uffici e le scuole.
Intanto in Molise sale a 28 il numero delle vittime, con il decesso di un’anziana di 86 anni. La donna, di Campomarino, era ricoverata da qualche giorno in terapia intensiva. Dall’ultimo bollettino, su 501 tamponi processati, vengono segnalati 27 muovi positivi.
Di questi 7 a Castelpetroso, che si conferma il focolaio più importante della provincia di Isernia, altri 6 casi a Isernia sempre appartenenti a cluster noti; 4 casi a Macchiagodena, 2 a Campobasso, Bojano e Montenero di Bisaccia, sempre di cluster noti e uno Colli al Volturno, Sant’Agapito, Venafro e Oratino.
Torna a salire anche il numero dei ricoverati nel reparto di malattie infettive del Cardarelli, dove ora sono in cura 20 pazienti; due invece sono ancora in terapia intensiva. I casi attualmente trattati sono 557, 1218 dall’inizio della pandemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Covid: 6 nuovi decessi e 80 positivi. 100 i guariti nelle ultime ore

Quattro erano ricoverati in malattie infettive e due invece erano ospiti di case di riposo…