Home Attualità L’associazione familiari e vittime della strada arriva anche in Molise. Aperte sedi di Termoli e Ururi
Attualità - Evidenza - 22 Ottobre 2020

L’associazione familiari e vittime della strada arriva anche in Molise. Aperte sedi di Termoli e Ururi

Arriva anche in Molise l’associazione familiari e vittime della strada. Due le sedi nel territorio regionale, a Termoli e a Ururi. Nella città adriatica guiderà questo percorso l’ingegnere Michele Cianci, a Ururi invece il responsabile è il consulente del lavoro, Donato Frate.
L’associazione che dà sempre porta avanti una grande battaglia di civiltà, oltre ad offrire agli associati aiuto legale, conforto umano e, quando possibile, psicologico – è aperta alla collaborazione con tutte le istituzioni per sostenere la cultura della sicurezza e del rispetto della vita.

Un’attenzione scrupolosa dalla semplice violazione del codice della strada alla più terribile delle tragedie.
“Il Molise non è immune da questi fatti di cronaca che spesso ascoltiamo ed era doveroso impegnarsi in tal senso. Faremop subito una conferenza – ha detto Donato Frate – per illustrare in modo dettagliato tutte le iniziative. Cominceremo da subito a lavorare. Questo fenomeno va ridotto”

L’associazione si batte per “fermare le stragi stradali” con l’impegno tenacemente sostenuto dall’asperienza del dolore, è abilitata anche a collaborare all’educazione stradale nelle scuole e legittimata a costituirsi parte civile nei processi, quale portatrice dell’interesse collettivo alla sicurezza stradale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Covid: 6 nuovi decessi e 80 positivi. 100 i guariti nelle ultime ore

Quattro erano ricoverati in malattie infettive e due invece erano ospiti di case di riposo…