Home Apertura Abusi su Giada, arrestato don Marino: è in carcere a Rebibbia
Apertura - Cronaca - Evidenza - 22 Ottobre 2020

Abusi su Giada, arrestato don Marino: è in carcere a Rebibbia

ROMA. I carabinerieri lo hanno raggiunto nel monastero di Santa scolastica di Subiaco, lo hanno arrestato e portato nel carcere di Rebibbia.
Don Marino Genova, l’ex parroco di Portocannone è stato condannato in via definitiva a 4 anni e 10 mesi di reclusione per gli abusi sessuali a carico di Giada Vitale, sua ex parrocchiana. Solo pochi giorni fa la conferma dalla Cassazione che ha rigettato il ricorso presentato dal Procuratore generale e dai legali dell’imputato.
I fatti nel 2009: la ragazza di Portocannone aveva 13 anni e partecipava come organista alla vita della comunità parrocchiale guidata da Don Marino. Solo dopo 3 anni Giada si confidò prima con una parrocchiana e poi denunciò i fatti alla Procura di Larino e al vescovo Gianfranco De Luca.

L’indagine fu divisa in due faldoni. A don Marino è stata riconosciuta la responsabilità penale degli abusi nel periodo che precedeva il compimento del quattordicesimo anno di età della ragazza, quindi per due mesi, da aprile al 20 giugno 2009. Dai 14 e per i tre anni successivi, infatti, il Tribunale di Larino ha ritenuto Giada Vitale consapevole e dunque ‘consenziente’, archiviando così il procedimento.La Cassazione a fine settembre ha posto la parola fine alla vicenda giudiziaria. Ieri l’arresto di don Marino.

“Non si è  mai contenti quando una persona va in carcere. Il mio – ha commentato Giada – non era un desiderio di vendetta, ma un desiderio di giustizia. È  una storia così dolorosa che ha devastato così tanto la mia esistenza, che nulla ormai mi rende felice. Lui ha sbagliato, ed è  giusto che paghi per quello che ha fatto. Ma trovo – conclude Giada – che chi l’ha protetto fino adesso, diocesi e magistratura compresa, siano più colpevoli di lui”.
Nei prossimi giorni è attesa anche la risposta del Ministero della Giustizia all’interrogazione presentata dalle parlamentari del MoVimento 5Stelle Ascari e Testamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Atm, lavoratori in stato di agitazione: in tempo di Covid l’azienda non tutela la nostra salute

Stato d’agitazione per i lavoratori dell’Atm che stanno vivendo, ormai da settimane, un du…