Home Evidenza Campobasso – Il Comune stipula il contratto per la redazione del Piano urbano della mobilità sostenibile
Evidenza - 19 Ottobre 2020

Campobasso – Il Comune stipula il contratto per la redazione del Piano urbano della mobilità sostenibile

Il Comune di Campobasso ha stipulato il contratto con la società che si occuperà della redazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) dell’Area Urbana di Campobasso avviando, così, le attività che porteranno l’Area Urbana, formata dai Comuni di Campobasso, Ferrazzano e Ripalimosani, a dotarsi di uno strumento fondamentale per la pianificazione della mobilità per i prossimi 10 anni. “Nella redazione del Piano– ha dichiarato l’assessore alla Mobilità del Comune di Campobasso, Simone Cretella – un ruolo fondamentale e trasversale alle diverse attività lo avrà il percorso di partecipazione e comunicazione, che si svilupperà in più fasi, dall’individuazione dei vari portatori di interesse (stakeholder), attraverso un’analisi capillare di tutti i soggetti interessati dai possibili impatti del processo allo scopo di includere, nel modo più ampio possibile, tutti gli interessi e i punti di vista, all’individuazione degli obiettivi e delle priorità da parte degli stakeholder e dei cittadini. Purtroppo l’attuale emergenza sanitaria legata al Covid-19 verosimilmente non ci consentirà di effettuare incontri in presenza – ha aggiunto – tuttavia stiamo già definendo nuove modalità di incontro e ascolto, utilizzando in particolare webinar e indagini online”. Oltre al Piano è prevista anche la realizzazione di ulteriori tre piani di settore, il Piano di bacino sul Trasporto Pubblico Locale urbano, il Piano delle merci e della logistica ed il Piano per la mobilità ciclistica (Biciplan). È poi stata già inviata la richiesta al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di utilizzo di ulteriori risorse che consentiranno al Comune di dotarsi anche del Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche (PEBA), del Piano sui Sistemi Intelligenti di Trasporto, nonché di diversi Studi di fattibilità su alcuni nodi critici della città (ad esempio l’ingresso Porta Napoli – Via Trivisonno, Via Mazzini, Via Tiberio – Piazzale Palatucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Atm, lavoratori in stato di agitazione: in tempo di Covid l’azienda non tutela la nostra salute

Stato d’agitazione per i lavoratori dell’Atm che stanno vivendo, ormai da settimane, un du…