Home Apertura Sisma 2018, Toma incontra i sindaci: “Ci sono tutte le condizioni per iniziare la ricostruzione”
Apertura - Attualità - Evidenza - Politica - 14 Ottobre 2020

Sisma 2018, Toma incontra i sindaci: “Ci sono tutte le condizioni per iniziare la ricostruzione”

CAMPOBASSO. “Oggi possiamo affermare, con assoluta certezza, che ci sono tutte le condizioni perché la ricostruzione possa partire ufficialmente”, lo dice il governatore del Molise a margine della riunione a Palazzo Vitale con i sindaci dei comuni interessati dalla fase post sisma 2018.

Un incontro voluto dal Presidente Toma, recentemente nominato commissario straordinario per la ricostruzione. Un incontro per annunciare anche l’istituzione di una struttura di supporto che lo affiancherà nelle funzioni a lui demandate, vale a dire nella riparazione e nella ricostruzione degli immobili, nell’assistenza alle popolazioni, nella ripresa economica dei territori dei comuni della provincia di Campobasso colpiti dagli eventi sismici.

Presente all’incontro anche il commissario straordinario dell’Agenzia regionale post sisma, Giuseppe Cutone, nominato dal presidente Toma responsabile della nuova Struttura commissariale.

“La nuova struttura commissariale, in linea con quanto auspicato dal Dipartimento Casa Italia, sarà – ha detto ancora Toma – un acceleratore nelle procedure, alle volte complesse e farraginose, che caratterizzano le varie fasi procedurali della ricostruzione, ma svolgerà anche funzioni di consulenza e di supporto tecnico. Sarà un valido sostegno – ha concluso il governatore – per i comuni, chiamati a rispondere come soggetti attuatori, spesso a corto di personale e, talvolta, privi di mezzi tecnici per intervenire”.

Che sia la volta buona, la pazienza della gente è ormai finita. Nell’area del basso Molise, tra i 21 paesi danneggiati dal terremoto del 2018, vivono ancora centinaia di persone sfollate a causa di altrettanti edifici censiti inagibili, comprese le strutture pubbliche e le Chiese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Montecilfone: il metanodotto passa sotto terra. Dubbi di De Chirico e del comitato in difesa del bosco

Il bosco Corundoli di Montecilfone non verrà più sventrato dal passaggio del metanodotto L…