Home Cronaca Montenero di Bisaccia, furto aggravato in danno di una persona diversamente abile: i Carabinieri individuano e denunciano un giovane
Cronaca - Evidenza - 14 Ottobre 2020

Montenero di Bisaccia, furto aggravato in danno di una persona diversamente abile: i Carabinieri individuano e denunciano un giovane

I Carabinieri della Compagnia di Termoli, a conclusione di una rapida attività d’indagine d’iniziativa, hanno deferito in stato di libertà alla Procura competente, un giovane incensurato di origine straniera residente in provincia di Campobasso.
Su di lui pende l’accusa di furto aggravato. Le indagini, condotte dai militari della Stazione di Montenero di Bisaccia, hanno permesso di identificare lo stesso quale autore materiale di un furto aggravato commesso in quel centro cittadino nel tardo pomeriggio di ieri in danno di una persona diversamente abile. In detta circostanza il ragazzo, avvicinatosi alla vittima che sostava a bordo del proprio scooter elettrico, con gesto repentino si impossessava della sua borsa in quel momento riposta nel cestino porta-oggetti del mezzo, dileguandosi quindi di corsa a piedi per le vie limitrofe.
A seguito d’indagini ed accertamenti, i militari hanno poi proceduto a perquisizione domiciliare presso l’abitazione del giovane, rinvenendovi e sequestrando gli indumenti indossati dallo stesso proprio nel corso del compimento del reato in questione.
Nel medesimo contesto operativo è stata anche rinvenuta e successivamente restituita alla vittima l’intera refurtiva del valore complessivo di euro 300,00 circa, consistente in una borsa, un portafoglio, euro 100,00 in contanti, documenti ed effetti personali vari.
Al termine degli accertamenti in questione, pertanto, il giovane è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria.
Sicuramente degno di nota appare l’operato dei Carabinieri del citato Comando Arma, dipendente dalla Compagnia di Termoli (CB), che in brevissimo tempo hanno scoperto l’autore del grave reato predatorio – che peraltro ha creato particolare allarme nella cittadinanza, anche perché commesso in danno di una vittima diversamente abile – riuscendo anche a recuperare e restituire all’avente diritto l’intera refurtiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Montecilfone: il metanodotto passa sotto terra. Dubbi di De Chirico e del comitato in difesa del bosco

Il bosco Corundoli di Montecilfone non verrà più sventrato dal passaggio del metanodotto L…