“Il recovery fund è una grande opportunità per il nostro Paese e per gli enti locali che va colta senza indugi e senza paure: ci vuole la capacità e il coraggio di pensare la Campobasso del futuro, una visione”. Ne sono convinti i consiglieri comunali del centrosinistra Trivisonno, Battista, Chierchia e Salvatore che hanno proposto in Consiglio comunale alcune idee che potrebbero rendere migliore la città. “Urbanistica (spostamento del carcere, piano abitazioni centro storico, parco 5 luglio), Ambiente (Parchi, acquedotto comunale per ridurre gli sprechi), Trasporti (passaggio pedonale San Giovanni, svincoli tangenziale nord), Sport. Per Campobasso continuiamo a rivendicare il ruolo di Capoluogo di Regione -hanno sottolineato – Spesso in passato la logica dei finanziamenti ha portato ad adottare provvedimenti non “in rete”, senza visione: così in ogni singolo comune si è finanziato il rifacimento di una piazza, di un monumento o l’istallazione di un trenino. Il Molise è a rischio smembramento – è la denuncia del Pd – Questa volta, di fronte ad un fiume di denaro ingente ed irripetibile, bisogna pensare prima al sistema regione, perché esiste un capoluogo se esiste una regione. La Città di Campobasso faccia la sua parte per le due grandi necessità della nostra terra: una sanità pubblica e di qualità per tutti, un sistema viario (4 corsie, ferrovia elettrificata e ammodernata) utile ad una regione piena di dignità e storia”, hanno concluso i consiglieri di opposizione.

Potrebbe interessanti anche:

Frenter Larino C5, campionato fermo è tempo di bilanci

Campionato fermo anche il prossimo week-end. La FIGC Molise ha stabilito la sospensione de…