36.5 C
Campobasso
giovedì, Giugno 20, 2024

Mafalda: rave party in epoca Covid bloccato dai carabinieri, 57 persone denunciate

AttualitàMafalda: rave party in epoca Covid bloccato dai carabinieri, 57 persone denunciate

Un rave party organizzato in epoca Covid e impedito solo grazie all’arrivo dei carabinieri che sono intervenuti a Mafalda nel capannone dell’ex Smi, dove sono stati messi in fuga decine e decine di giovani che già si erano radunati dopo il tam tam in rete. La manifestazione, non autorizzata, è stata bloccata sul nascere e i militari sono riusciti a identificare 57 persone, di età compresa tra i 19 e i 38 anni, arrivati non solo dal Molise, ma anche dalla Basilicata, dall’Abruzzo, dalla Campania, dalle Marche, dalla Puglia, dalla Sicilia e dalla Toscana. Sono stati tutti denunciati per concorso in danneggiamento, invasione di terreni, deturpamento e imbrattamento di cose altrui, per aver usato vernici e bombolette spray nella vecchia fabbrica dismessa. Il rave era solo all’inizio e nelle intenzioni avrebbe radunato diverse centinaia di giovani, in barba a qualsiasi regola anti assembramento, in spregio all’incremento del numero dei contagi che si sta registrando in tutta Italia. Provvidenziale dunque l’intervento dell’Arma che ha impedito che la manifestazione avesse inizio con tutte i problemi di ordine pubblico e soprattutto di rischio sanitario connessi. Sono intervenuti i carabinieri di Mafalda, Palata, Montenero e Montecilfone, coordinati dal Nucleo Operativo di Termoli. Quattro anni fa, nello stesso posto, era stato organizzato un rave party che durò tre giorni e che radunò migliaia di persone arrivate da tutta Italia.

Ultime Notizie