Home Cultura Esploriamo i borghi del Molise: Bagnoli del Trigno
Cultura - Evidenza - Travel - 2 Ottobre 2020

Esploriamo i borghi del Molise: Bagnoli del Trigno

Un viaggio alla scoperta delle bellezze e del patrimonio culturale della “Perla del Molise”

di LIA MONTEREALE

Il nostro viaggio di oggi ci porta a Bagnoli del Trigno, comune in provincia di Isernia. Qual è l’origine del suo nome e quali sono le sue origini storiche?
Bagnoli del Trigno anticamente era denominata “Balneoli”. In un secondo momento divenne “Bagnolo”.
Furono diverse le famiglie che nel corso dei secoli si assicurarono il dominio sul territorio. Durante il periodo normanno ci fu la dominazione della famiglia Beraldo, Conti di Isernia. In epoca sveva invece il feudo passò ai Conti di Molise. Successivamente giunse la famiglia dei nobili spagnoli D’Avalos (XVI secolo). Gli ultimi signori feudatari del luogo furono i Sanfelice.
Passeggiando per il borgo, la nostra attenzione si posa immediatamente su uno splendido edificio religioso: la chiesa di San Silvestro (si colloca intorno ai secoli XIII-XIV). Costruita tra due speroni di roccia, la chiesa presenta uno splendido campanile a cipolla in maiolica policroma.
Il Castello Sanfelice si erge nella parte più alta del borgo su un grosso masso di pietra calcarea. Fu la famiglia Sanfelice a dare il nome al Castello, dimorandovi per quasi due secoli.
Durante il periodo di Natale si svolge, come ad Agnone, la processione delle “ndocce”, che vengono poi spente con il vino nuovo, segno di buon augurio per i raccolti. A Carnevale invece si può assistere alla sfilata dei carri allegorici dei “Mesi”.

Per informazioni: Comune di Bagnoli del Trigno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Montecilfone: il metanodotto passa sotto terra. Dubbi di De Chirico e del comitato in difesa del bosco

Il bosco Corundoli di Montecilfone non verrà più sventrato dal passaggio del metanodotto L…