Home Sport Cln Cus Molise, presentata la squadra che prenderà parte al campionato di A2. “Pronti a divertirci, alla fine tireremo le somme”
Sport - 1 Ottobre 2020

Cln Cus Molise, presentata la squadra che prenderà parte al campionato di A2. “Pronti a divertirci, alla fine tireremo le somme”

In occasione della presentazione del secondo quadrangolare Città di Campobasso, è stata presentata anche la squadra (con staff tecnico e società) del Circolo La Nebbia Cus Molise che prenderà parte al campionato di serie A2. Una squadra costruita per fare bene dopo la prima avventura in categoria dello scorso anno. Una squadra che si presenta ai nastri di partenza del torneo con un anno in più di esperienza alle spalle e vuole togliersi delle soddisfazioni. “Voglio ringraziare – ha sottolineato il presidente Nicola Dell’Omo in conferenza – tutte le istituzioni che ci sono vicine nell’organizzazione del quadrangolare. Questa è l’occasione per fare un grande in bocca al lupo ai ragazzi in vista della stagione. L’organizzazione del Cus Molise è stata sempre impeccabile e non abbiamo mai avuto difficoltà nel gestire questa emergenza. Il quadrangolare sarà un banco di prova generale per l’inizio del campionato, sotto il profilo tecnico ma anche e soprattutto della sicurezza, adotteremo tutte le misure che ci hanno indicato. Faremo in modo che tutto si svolga nel migliore dei modi. Dell’Omo pensa poi alla stagione. Cercheremo di fare un buon campionato mettendo impegno e dedizione in allenamento come in partita. Un grazie al presidente Toma che con le sue ordinanze ci ha dato la possibilità di aprire al pubblico, seppur parzialmente.

La maglia consegnata al Presidente Toma


“Da quando è iniziata la preparazione – afferma il dg
del Cln Cus Molise Griguoli – abbiamo adottato e continueremo ad adottare tutte le misure di sicurezza per tutelare i nostri ragazzi. Attraverso i test sierologici e altri accorgimenti il monitoraggio è costante e questo ci permette di allenarci con maggiore tranquillità. Per questo un grande grazie va al nostro medico dottor Marcello Manchisi per la professionalità e la disponibilità che dimostra sempre. Ho visto grande impegno e dedizione da parte di ogni singolo giocatore e questo ci lascia ben sperare. Il quadrangolare sarà sicuramente un banco di prova per quanto concerne il campo ma anche e soprattutto un test importante in prospettiva campionato per quanto concerne la sicurezza vista la presenza del pubblico. Stiamo lavorando da tempo per mettere ogni tassello del puzzle al proprio posto e siamo sicuri che andrà tutto nel migliore dei modi”.

Il presidente Dell’Omo


“Quando abbiamo visto le norme da rispettare per l’organizzazione del quadrangolare – sottolinea il mister Sanginario – ci siamo guardati in faccia e abbiamo deciso di andare avanti e di organizzare questa manifestazione. Lo abbiamo fatto perché sapevamo di avere le spalle coperte dalle istituzioni presenti oggi al tavolo
che sono sempre al nostro fianco e che ringrazio pubblicamente. Un grazie a tutto lo staff del Cus Molise che è a lavoro da tempo insieme a noi per fare in modo che tutto vada bene”. Il pensiero dell’allenatore va poi alla stagione che attende i suoi ragazzi. “La società, che ringrazio in ogni singolo componente ci ha chiesto la salvezza ma noi non come sempre non ci poniamo obiettivi e cercheremo di lottare su ogni campo per provare ad ottenere il massimo, consapevoli che sarà un campionato difficile. Poi alla fine tireremo le somme e vedremo dove saremo riusciti ad arrivare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Serie D, il punto sulle molisane

Quinta giornata di campionato in programma nel girone F, ricordiamo che da domenica prossi…