Home Sport Calcio, Campobasso super esordio. 3 a 0 all’Aprilia
Sport - 28 Settembre 2020

Calcio, Campobasso super esordio. 3 a 0 all’Aprilia

Esordio rabbioso per il Campobasso di Cudini che travolge 3-0 l’Aprilia al “Quinto Ricci” su cui piovono secchiate d’acqua tanto da far temere il rinvio del match. Cosi non è. Le nuvole concedono una piccola tregua, il tempo di ridisegnare le linee del campo e via alla gara diretta dal pescarese Gregoris e che vale il ritorno alle competizioni di quarta serie dopo sette mesi dall’ultima ufficiale. Rossoblu accompagnati nella provincia pontina dalla dirigenza al gran completo.

Al Campobasso basta 1 e 20 per la prima palla gol, lancio profondo di Fabriani, Cogliati in mezzo a due arancioni è bravo nel pallonetto, ma la palla bacia la parte alta della traversa. Si deve ricorrere all’accensione dei riflettori al Quinto Ricci per le tenebre incombenti, mentre l’Aprilia di Corvia cerca di farsi luce nella metà campo avversaria senza tuttavia chiamare in causa Raccichini. Lupi avanti al 19’ con Vitali che scappa sul filo del fuori gioco in area di rigore, è regolare, mette al centro dove mario Esposito allontana, c’è li appostato Bontà che non si fa pregare due volte per insaccare l’1-0 in girata. Davvero scarso il costrutto dei laziali nella prima frazione, mentre sono i rossoblu che sfiorano alla mezz’ora il bis con Esposito, fermato sulla linea non dal portiere di casa ma dall’avversario omonimo Mario Esposito.

La seconda marcatura di Esposito

Il Campobasso si fa apprezzare per grinta e determinazione, l’Aprilia tenta di riequilibrare i destini della partita al 34’, ma il mancino dal limite di La Penna è molto impreciso. Quadrata la squadra di Cudini, geometrica l’azione del 42’ di prima da Cogliati a Bontà fermato dall’uscita rapida di Frasca. Un minuto di recupero e tutti all’intervallo. Il Campobasso del secondo tempo è intenso e nel primo scorcio tiene l’Aprilia nella sua metà campo: al 6’ testa alta sopra la traversa da parte di Vitali. Corvia prova a scuotere i suoi: dal 18’ dentro Ouedraogo, fuori Pezone. Sul Quinto Ricci di aprilia riprende un diluvio di altri tempi che condiziona in maniera evidente il resto della partita. Alla mezz’ora esatta il Campobasso scrive probabilmente la parola fine sulla partita: Esposito prima ragiona sul passaggio a Candellori, poi decide con profitto di fare tutto da solo andando via a due avversari e bruciando Frasca con un tiro sotto il sette. Rete da incorniciare. Campobasso 2- aprilia 0. La squadra di Cudini può giocare in discesa l’ultimo scorcio di partita. Al 35’ sotto un diluvio incredibile è lo stesso Esposito a lasciare il posto a Sforzini che bagna, in tutti i sensi, il suo debutto con il Campobasso. Al 37’ il tris che è una delizia confezionata sull’asse Sforzini, Vitali che fa proseguire per Cogliati che si inventa un pallonetto da applausi. Il terzo gol è servito per l’esultanza che rimbomba dei dirigenti rossoblu nel vuoto di spettatori del Quinto Ricci.

Il tocco sotto di Cogliati per il 3/0

A fine gara rammarico per gli arancioni che hanno regalato a Raccichini una domenica di ferie, festa grande in casa Campobasso che conferma i progressi già evidenziati e la forte volontà di recitare un ruolo da protagonista in campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Basket femminile A1, La Molisana Basket vince contro il Battipaglia

Doveva invertire la rotta e doveva conquistare il primo successo davanti il pubblico di ca…