Home Attualità Recupero reti e funi dismesse, attivato il servizio al porto di Termoli
Attualità - Evidenza - 25 Settembre 2020

Recupero reti e funi dismesse, attivato il servizio al porto di Termoli

S
Lo scarrabile per i rifiuti al porto di Termoli

TERMOLI. Un’area al porto di Termoli per recuperare reti e funi dismesse. Un modo concreto per salvaguardare il lavoro degli operatori, il decoro della zona e la tutela dell’ambiente.

Un’iniziativa resa possibile attraverso la disponibilità della Capitaneria di Porto e grazie alla collaborazione tra l’amministrazione comunale e l’Associazione Armatori Pesca del Molise.

In occasione della presentazione del progetto, in sala consiliare, l’assessore all’Ambiente Rita Colaci ha manifestato tutto il suo enstusiamo: “Vorrei sistemare – ha detto la Colaci – tutta la città per bene, il porto è il nostro biglietto da visita. Passano dal nostro porto milioni di turisti. La salvaguardia dell’ambiente è fondamentale”
Per la Capitaneria di porto di Termoli e il suo nuovo comandante Amedeo Nacarlo si tratta di un provvedimento che va in direzione delle esigenze della categoria: “Un’iniziativa sicuramente lodevole, un passo in avanti – ha commentato Nacarlo – in un contesto di recupero della pulizia del porto”

Si tratta di un percorso finalizzato a risolvere l’annoso problema di parte del conferimento dei rifiuti in ambito portuale. A farsi carico dei costi è l’Associazione degli armatori del Molise: “Sono sicura – ha detto Paola Marinucci, dell’associazione Armatori – che tutti i miei associati, anche il resto della marineria, adesso che c’è la possibilità di andare a posizionare i rifiuti in un determinato posto, lo faranno”

In un’area del molo nord est del porto è posizionato uno scarrabile, messo a disposizione dall’azienda Eenergia Pulita. A questo cassone per le reti da pesca e le funi con molta probabilità saranno aggiunti altri contenitori per il recupero soprattutto del polistirolo. E per il recupero dei rifiuti provenienti dal mare – ha assicurato la Colaci – è in fase di valutazione un’apposita area prima dello smaltimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Montecilfone: il metanodotto passa sotto terra. Dubbi di De Chirico e del comitato in difesa del bosco

Il bosco Corundoli di Montecilfone non verrà più sventrato dal passaggio del metanodotto L…