Home Attualità Ex Esattorie, i lavoratori rischiano di nuovo il posto di lavoro: l’allarme dei sindacati
Attualità - Evidenza - 17 Settembre 2020

Ex Esattorie, i lavoratori rischiano di nuovo il posto di lavoro: l’allarme dei sindacati

Gli ex lavoratori di Esattorie rischiano di nuovo il posto di lavoro. E’ l’allarme lanciato dai sindacati di categoria Uiltucs e Filcams che, insieme ai lavoratori oggi alle dipendenze di Ica Creset, hanno scritto al presidente della Regione Donato Toma per esprimere forte preoccupazione in merito al buon esito del bando pubblicato dalla Regione per l’affidamento del servizio di supporto alla gestione e alla ricossione dfei tributi.

Il bando, che prevede la clausola sociale per salvagaurdare gli attuali posti di lavoro, nel suo complesso – si legge nel documento – “presenta una serie di criticità, sopratttutto dal punto di vista della convenienza del servizio, tali da poter pregiudicare l’effettivo reimpiego di tutti i lavoratori”. In allegato alla lettera è stata inviata a Toma anche una dettagliata analisi del bando “dalla quale si evince – spiegano sempre i sindacati – che il bando non garantisce di fatto il reimpiego di tutti i lavoratori oggi in servizio”. Per questo viene chiesto un intervento della Regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Montecilfone: il metanodotto passa sotto terra. Dubbi di De Chirico e del comitato in difesa del bosco

Il bosco Corundoli di Montecilfone non verrà più sventrato dal passaggio del metanodotto L…