Home Attualità Isernia. “Venerdì al centrale”, confronto su elezioni comunali e referendum costituzionale

Isernia. “Venerdì al centrale”, confronto su elezioni comunali e referendum costituzionale

Si è parlato soprattutto di referendum e delle prossime elezioni comunali di Isernia durante il primo degli appuntamenti con “Venerdì al centrale”, una serie di incontri ideati per affrontare temi di attualità e politica, oltre alle problematiche reali che i cittadini affrontano quotidianamente. Tra gli ospiti del giornalista Enzo Di Gaetano, Alessandro Sacchi, presidente dell’Unione Monarchica Italiana. Con lui ci si è soffermati sulla riforma della costituzione che prevede il taglio dei parlamentari. Al referendum voterà “no”. Con l’ex sindaco Gabriele Melogli inevitabilmente si è parlato delle elezioni per il rinnovo del consiglio comunale di Isernia, in programma l’anno prossimo. L’ex primo cittadino ha escluso in maniera netta la sua candidatura, ma non ha rinunciato a tracciare il profilo ideale del prossimo inquilino di Palazzo San Francesco. A suo avviso deve avere una grande apertura mentale, pensare in grande. Occorre subito rimettersi in moto. In otto anni – ha detto – ci sono stati troppi sindaci e commissari. Quasi certamente sarà della partita la squadra di Italia in Comune. Per il coordinatore provinciale Oreste Scurti ora più che mai è necessario formare un gruppo di persone motivate, che abbiano davvero voglia di trasformare in risorsa le grandi potenzialità finora inespresse di Isernia. Veri e propri pozzi di petrolio “abbandonati”, a partire dal Paleolitico. Il Comune potrebbe tra l’altro esternalizzare i servizi – ha detto ancora Scurti – in modo da creare lavoro per i giovani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Consorzio per lo sviluppo industriale Campobasso – Boiano, il gruppo di minoranza “Futuro Trivento” chiede un consiglio monotematico

Consorzio per lo sviluppo industriale Campobasso – Boiano, il gruppo di minoranza “Futuro …