È risultato negativo il secondo tampone effettuato sull’ospite della struttura “Residenza dei Saggi”, la cui positività era stata riscontrata nei giorni scorsi durante controlli di routine ospedalieri. La rilevazione di controllo, condotta a pochi giorni dalla prima, ha dato esito opposto e quindi di fatto ha eliminato qualsiasi rischio di contagio che in un primo momento era stato ipotizzato. I tamponi effettuati sul personale sanitario della struttura e sugli altri ospiti avevano dato riscontri negativi, ma l’allarme era ormai stato lanciato.
“A seguito di questa notizia – si legge in una nota della Residenza dei Saggi – cogliamo l’occasione per un appello, rivolgendoci soprattutto al sistema dell’informazione, che ha una grande responsabilità in questo periodo così delicato. Cerchiamo di abbassare il volume delle sirene di allarme, non diffondiamo allarmismo, evitiamo lo scoop a tutti i costi e attendiamo che tutta la catena di controlli sia terminata per poter dare la certezza di un fatto. La società è vulnerabile e spaventata e, in questo contesto, il ruolo della #comunicazione è assolutamente fondamentale. Affidiamoci alle certezze sanitarie e solo dopo comunichiamo. Ne gioverà il sistema sanitario, la salute pubblica e soprattutto il sistema dell’informazione stesso”.

Potrebbe interessanti anche:

“Bentornata Gardensia”, fermiamo la sclerosi multipla con un fiore. L’invito del responsabile regionale Gino Donatelli di Trivento

“Bentornata Gardensia”, fermiamo la sclerosi multipla con un fiore. L’invito del responsab…