Il grido d’allarme dei venafrani : “ E’ pericolosissimo perché buio l’ingresso sud della nostra città. La statale 85 Venafrana che immette da sud nel Molise è in gran parte poco illuminata quando si entra a Venafro, con tutti i pericoli e le conseguenze del caso. I lampioni della pubblica illuminazione sono solo da un lato, oltretutto risultano altissimi e tali da non rischiarare affatto e per bene la trafficatissima statale. Le poche luci sono poi avvolte e coperte dalla folta vegetazione dei tigli, per cui i pericoli per i pedoni -ma di riflesso anche per gli automobilisti- sono tanti”. La proposta perché si eliminino paure e pericoli ? “Proponiamo l’illuminazione della statale su entrambi i lati, in modo da rischiarare per bene l’ingresso sud della nostra città, nonché una più adeguata potatura dei tigli. Andrebbero poi abbassati i lampioni, in maniera tale da illuminare meglio e diversamente la trafficatissima statale. Del resto stiamo parlando di una zona densamente abitata, assai trafficata e già teatro nel recente passato dell’ investimento purtroppo mortale di un pedone. Chiediamo cioè maggiore sicurezza e tranquillità nell’abitato urbano, ossia un diritto minimo ma basilare”.
Tonino Atella

Potrebbe interessanti anche:

Covid: 143 nuovi positivi, un ricovero e 224 guariti

I dati Covid adesso con il bollettino dell’Asrem. Sono 143 i nuovi positivi riscontrati in…