Home Cultura Esploriamo i borghi del Molise: Roccamandolfi
Cultura - Evidenza - Travel - 8 Settembre 2020

Esploriamo i borghi del Molise: Roccamandolfi

Un viaggio alla scoperta delle bellezze e del patrimonio culturale di Roccamandolfi

di LIA MONTEREALE

Il nostro viaggio di oggi ci porta a Roccamandolfi, comune in provincia di Isernia.
Roccamandolfi era conosciuta come la patria dei briganti. I frequenti fenomeni di brigantaggio erano infatti favoriti dalla struttura del territorio che garantiva un sicuro rifugio.
Ci lasciamo incuriosire dalla leggendaria storia che avvolge la figura di Sabatino Lombardi soprannominato “il Maligno”, il quale non nacque brigante ma lo divenne solo in seguito, come reazione ad una serie di torti e ingiustizie subiti.
Passeggiando per la cittadina, la nostra attenzione si ferma sulle quattro misure circolari corrispondenti al “tomolo”, al “mezzetto”, al “quarto” e alla “misura”, utilizzate come unità di misura per granaglie.
Una Croce Viaria in pietra è collocata sotto un arco rinascimentale.
Roccamandolfi si caratterizza inoltre per il suo costume tradizionale, considerato uno dei costumi tradizionali più belli d’Italia.
Camminare lungo i vicoli e le piazzette di Roccamandolfi è come fare un salto indietro nel tempo, che ci consente di rivivere quella forma di turismo lento e autentico che i borghi del Molise riescono perfettamente a regalare ai loro visitatori.

Per informazioni: Comune di Roccamandolfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Campobasso, Gravina: “Entro l’anno prossimo pronta la Tangenziale nord”

Quando l’opera sarà completata, l’annuncio del sindaco di Campobasso è per il …