Il 14 settembre le scuole del Molise potranno riaprire in sicurezza. Il primo settembre i corsi di recupero, tra due settimane l’avvio ufficiale delle lezioni, interrotte improvvisamente e bruscamente a marzo. Le scuole sono per la maggior parte dei casi sono pronte ad ospitare insegnanti e studenti. Le amministrazioni locali hanno concluso la ricognizione sul fabbisogno finanziario per l’adeguamento alle norme anticovid. La Regione ha già a disposizione 8 milioni di euro, mentre il governo è pronto a stanziare 25 milioni per interventi sulle scuole italiane. Il Molise è dunque pronto a ripartire, a differenza di altre regioni, come il vicino Abruzzo dove le scuole riapriranno il 24 settembre. “Qui siamo 300 mila anime – ha dichiarato il governatore Toma in conferenza stampa, insieme all’assessore ai Trasporti Pallante – una situazione che ci consente di attuare una sorveglianza con tempestività”.
Distanziamento, mascherine obbligatorie sui mezzi pubblici, igienizzazione delle mani, ingressi e uscite scaglionati, controllo a casa della temperatura. Queste le regole da seguire, ricordate dal presidente della Regione Toma che si è detto fiducioso sui comportamenti responsabili del ragazzi. Sciolto anche il nodo dei trasposti, come ha annunciato l’assessore Pallante, che ha ottenuto precisi impegni da parte delle aziende di trasporto sul recepimento delle norme imposte contro il diffondersi del contagio.

Potrebbe interessanti anche:

Covid, 10 positivi e un nuovo ricovero al Cardarelli. Ci sono anche 11 persone guarite

Dieci nuovi contagi ed un nuovo ricovero in Malattie infettive. Sono i dati dell’ultimo bo…