Dal primo settembre l’istituto comprensivo San Giovanni Bosco di Isernia avrà il suo dirigente. La responsabile dell’Ufficio scolastico regionale, Anna Paola Sabatini, ha infatti attribuito l’incarico a Giuseppe Posillico, 39 anni, originario della Campania. Attualmente è dirigente del Centro provinciale per l’istruzione degli adulti di Campobasso. É stato l’unico a dare la disponibilità ad assumere la reggenza dell’istituto isernino. E ieri, alla scadenza dei termini, è arrivata la nomina per l’anno scolastico 2020/2021. Posillico, come noto, prenderà il posto di Mariella Di Sanza, che il 31 agosto andrà in pensione. Per lei i genitori e i docenti avevano chiesto una proroga di sei mesi, il tempo necessario per affrontare un inizio d’anno scolastico complesso, a causa dell’emergenza sanitaria, tutt’altro che superata. Ma ciò evidentemente non è stato possibile. Una decisione del genere del resto era già nell’aria, visto che l’Ufficio scolastico regionale aveva già nominato due tecnici, chiamati a confrontarsi con il Comune di Isernia per individuare gli spazi necessari per riaprire la scuola in sicurezza. L’appello dei genitori era stato raccolto anche dal consigliere regionale Filomena Calenda. A suo avviso l’esperienza decennale della Di Sanza alla guida della San Giovanni Bosco avrebbe permesso di affrontare con maggiore tranquillità un momento particolarmente delicato. Tra le proposte della Calenda anche quella di permettere alla Di Sanza di affiancare il reggente, mettendo a disposizione la sua esperienza. Ma anche questa ipotesi non ha trovato riscontri. Da martedì primo settembre per l’istituto comprensivo isernino comincerà una nuova era. E alla guida della scuola ci sarà Giuseppe Posillico.

Potrebbe interessanti anche:

A Civitanova torna la “coppa” con carne e patate

Il 19 e 20 agosto a Civitanova del Sannio torna l’evento “Carne e patate sott alla coppa”.…