Il Campobasso è in ferie per i prossimi tre giorni. Cudini ha dato appuntamento ai ragazzi a selva piana il 31 prossimo per una lenta marcia di avvicinamento agli impegni ufficiali. Va detto che il vocabolo ferie non varrà per la dirigenza che ha il compito di perfezionare e rendere più qualitativo l’organico rossoblu. Confermata la trattativa  con l’attaccante Ferdinando Sforzini, una carriera con tanta serie A e serie B, ma anche quarta serie negli ultimi due anni. Lo scorso con la maglia del Palermo, due anni fa con quella dell’Avellino con cui Sforzini ed i suoi compagni hanno guadagnato la serie C. Insomma, un elemento di tutto rispetto per la serie D. La trattativa è in corso: la società starebbe limando dei dettagli ed auspica che le pretese economiche del giocatore possano venire incontro alla proposta campobassana. Ad ogni modo, Sforzini è solo uno dei nomi che potrebbero impreziosire l’attacco di Cudini e rappresenterebbe un tassello capace di dare non solo qualità, ma anche la giusta esperienza all’attacco. Ricordiamo che nel curriculum di Sforzini c’è anche la serie a(ricordiamo la militanza nel Bari) e tanta serie B(con le maglie di entella, Pescara, Grosseto e Modena).

Il reparto offensivo, secondo le volontà del tecnico, dovrà giocare ancora con due senior e ed un under che dovrebbe essere un classe 2002. Il direttore De Angelis, infatti, sta lavorando sodo proprio sul fronte dei fuori quota: dopo l’esperienza molto positiva avuta con Zammarchi, il Campobasso cerca di fare il bis. Non solo: anche a centrocampo il ds rossoblu sta cercando pedine under che possano integrare il reparto. Insomma, il Campobasso deve apporre la ciliegina sulla torta in avanti, provare a rinfoltire il centrocampo e la squadra, almeno sulla carta, dovrebbe essere ultimata. La società si sta adoperando anche per l’organizzazione di allenamenti congiunti con società di pari categoria: dovrebbe essere in agenda un incontro amichevole a selva piana il prossimo cinque settembre.

Ad Agnone nelle ultime ore si è comparso il nome di un outsider per la corsa alla panchina: si tratta di Raffaele Esposito, ex trainer di Casertana e Pomigliano D’arco il quale rimane sempre in ballottaggio con l’ex Avezzano, Andrea Liguori. A seguito della designazione del tecnico, si procederà alla costruzione della rosa: i bene informati assicurano che la dirigenza ha già pronti almeno una decina di nomi di giocatori con cui formalmente un accordo è stato raggiunto. Alla società alto molisana preme che si rinnovi la convenzione con il comune per una nuova gestione dell’ostello, struttura che ospita squadra e staff per tutta la durata della stagione. Inoltre, dall’alto Molise giungono notizie positive anche riguardo alle forze che sono intorno alla società: pare che piu di qualcuno in paese si sia fatto avanti per offrire un supporto materiale alla causa dell’Agnone, autentico patrimonio non solo sportivo, ma anche economico e sociale.

Raffaele Esposito

Potrebbe interessanti anche:

Boom di giovani a Poietika. Dante riempie l’auditorium di Palazzo Gil

A Poietika è stata la giornata dei giovani. Centinaia di ragazzi hanno affollato l’a…