Home Apertura Campobasso- Il Consiglio comunale affronta l’emergenza economica da Covid. No alla cabina di regia
Apertura - Evidenza - 12 Agosto 2020

Campobasso- Il Consiglio comunale affronta l’emergenza economica da Covid. No alla cabina di regia

Al momento l’emergenza sanitaria da Coronoravirus in Molise sembra essere passata, ma ha lasciato dietro di sé una crisi economica pesantissima dalla quale molte aziende rischiano di non riprendersi e dunque sono destinate a chiudere i battenti. Un problema che è stato affrontato dal Consiglio comunale di Campobasso, in seduta monotematica, su richieste dei Gruppi di opposizione Forza Italia, Popolari per l’Italia, Fratelli d’Italia e Lega. Ai lavori, che continuano a svolgersi non in presenza, hanno partecipato anche i parlamentari 5Stelle Federico ed Ortis, quella di Forza Italia, Tartaglione e il governatore Toma. Dal centrodestra era partita la proposta di istituire una cabina di regia per coordinare tutti gli interventi per consentire la ripresa delle attività economiche. I consiglieri della Lega Tramontano, Pascale e D’Alessandro avevano proposto un pacchetto di sostegno alle famiglie, agli studenti e ai commercianti. Un pacchetto di solidarietà con l’abbattimento di Tari e Tosap e la riduzione dell’Imu. Ma la proposta è stata respinta. “Per un’amministrazione comunale, in un periodo difficile come questo, già garantire i livelli di spesa abituali, grazie in parte alla contribuzione statale e in parte alla razionalizzazione delle spese, rappresenta una linea di condotta meritevole, tenendo conto che il livello delle spese dell’amministrazione non è di certo calato rispetto al passato – ha commentato il sindaco Gravina – Siamo aperti al dialogo su questi temi ma una cabina di regia che debba occuparsi di una serie di finanziamenti e misure che sono di competenza di un livello amministrativo e istituzionale superiore, andrebbe istituita giustamente in quella sede – ha spiegato il sindaco – In caso contrario, troverei la cosa un modo di invertire e capovolgere le azioni e le responsabilità a cui ognuno di noi è chiamato, senza che ne possa venir fuori nulla di concretamente attuabile per lo sviluppo economico del territorio al quale, ne sono certo, tutto il consiglio comunale continuerà a dedicare la massima attenzione e cura anche attraverso i lavori delle nove commissioni consiliari già esistenti”, ha concluso Gravina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Amministrative, a Pietracupa terzo mandato consecutivo per Camillo Santilli: orgoglioso di questo risultato

Dopo due mandati consecutivi, Camillo Santilli confermato sindaco di Pietracupa. La lista …