Home Cultura San Felice del Molise: alla scoperta delle minoranze linguistiche di origine croata
Cultura - Culture - Evidenza - Travel - 11 Agosto 2020

San Felice del Molise: alla scoperta delle minoranze linguistiche di origine croata

Un viaggio per conoscere il patrimonio culturale delle popolazioni che si sono insediate a San Felice del Molise nel quindicesimo secolo.

 

di LIA MONTEREALE

Il nostro viaggio di oggi alla scoperta di un altro comune di origine croata ci porta a San Felice del Molise.
L’origine storica di questo paese si può collegare ad una lapide posta sulla porta di ingresso della cappella di San Felice Papa per onorare Ottone IV di Brunswik (1174-1216), imperatore di Germania e principe d’ Abruzzo e del Molise, che la fece realizzare.
In epoca feudale diverse famiglie nobiliari si assicurarono il dominio sulla cittadina e si ipotizza che sotto il governo degli Orsini i nuovi coloni furono proprio popolazioni slave, tanto che il centro, considerate le forti influenze che questi esercitavano con il loro ricco bagaglio di usi e tradizioni, fu rinominato San Felice Slavo dal 1863 al 1929. Ancora oggi è possibile rivivere e respirare le tradizioni culturali slave che sono tutelate come patrimonio culturale della comunità.

Per informazioni e approfondimenti è possibile consultare i seguenti link:
Comune di San Felice del Molise
Italiani dell’Altrove dell’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale del MiBACT
Segretariato Regionale MiBACT per il Molise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Scuola media “Magliano”, tamponi tutti negativi: lunedì si torna a scuola

LARINO. I tamponi effettuati ai ragazzi della 2^ C e al personale docente e non della Scuo…