Con una intensa, commovente e sentita celebrazione eucaristica giovedì 6 agosto 2020 è stata riaperta al culto la collegiata di Santa Maria Assunta a Montorio nei Frentani. Dopo un periodo di lavori durati quasi due anni la comunità ha “riabbracciato” un luogo tanto caro, scrigno di fede, arte e storia. La santa messa, con rito della dedicazione dell’altare, è stata presieduta dal vescovo, Gianfranco De Luca e concelebrata con il parroco, don Giovanni Licursi, e altri sacerdoti. Un momento molto emozionante, accompagnato – durante il canto del Gloria – dal suono della “ciarangella”, il canto degli Angeli che viene azionata solo nelle solennità di Natale, Pasqua e del Santo Patrono Costanzo, e nelle occasioni speciali, come questa. Diversi gli interventi realizzati come la nuova pavimentazione e altre opere di adeguamento che si sono rese necessarie. Presenti, tra gli altri, il sindaco, Nino Ponte, l’ambasciatore Giandomenico Magliano, e numerosi montoriesi rientrati nel paese di origine. La funzione è stata trasmessa in diretta da Telemolise due e sulla pagina Facebook della nuova Misericordia Televisione a cura di don Fernando Manna. Una giornata storica per la comunità di Montorio nei Frentani e un segnale di speranza per il futuro che riparte da una rinnovata fede e dall’amore per il proprio paese. Un invito a visitare la chiesa, che ospita tra le numerose opere d’arte anche l’Assunta e la pala d’altare dell’Annunciazione di Teodoro D’Errico (fine 1500), esposta all’Expo di Milano.

Foto a cura di Costanzo Iamonico

per le altre clicca qui:

http://www.diocesitermolilarino.it/montorio-nei-frentani-riaperta-la-chiesa-di-santa-maria-assunta/

Potrebbe interessanti anche:

Covid, scende la curva del contagio. Intanto Toma approva il decreto che prevede 50 milioni del Por

Non accadeva da settimane: numero di casi inferiore a 100 e tasso di positività che scende…