Home Sport Vastogirardi lunedì via al ritiro. Agnone domani summit societario.
Sport - 6 Agosto 2020

Vastogirardi lunedì via al ritiro. Agnone domani summit societario.


Agnone calcistica attende la ratifica della riammissione in quarta serie. La domanda era stata inizialmente congelata con richiesta della lega di procurare documentazione idonea da annettere all’iscrizione. Fra queste carte, c’è stata anche la convenzione fra comune e società di calcio. Un patto di tre anni per gestire la struttura che ha soddisfatto la dirigenza granata che ha voluto ringraziare il commissario Ferri di Agnone per la collaborazione. Intanto, si guarda avanti: la settimana potrebbe essere di quelle cruciali. Lo staff ha programmato per domani una riunione fiume nella quale stabilire le linee guida per il prossimo campionato e la relativa spesa: pare si vada verso un deciso ridimensionamento del budget rispetto ad un anno fa con un progetto che dovrebbe poggiare su una squadra giovane e di belle speranze per provare a mantenere la categoria. Gli sforzi sono tesi su questo fronte. Un minuto dopo la conclusione del summit interno, si procederà alla fase operativa: Agnone avrà una persona incaricata di designare un tecnico e di costruire un organico nel giro di qualche giorno. Nomi non altisonanti, ma persone motivate che possano scegliere Agnone anche trampolino di lancio per la propria carriera così come è stato per molti elementi di questa stagione. Nella riunione di venerdi si tenterà di convincere ancora una volta Marco Colaizzo, presidente dimissionario, a tornare sui suoi passi. In tanti stanno provando a far cambiare idea all’imprenditore alto molisano per ottenere un impegno a pieno regime. Cosa non facile per Colaizzo che, qualunque sia la sua decisione sul mantenimento della presidenza, rimarrà la struttura portante dell’Olimpia Agnonese anche per la prossima stagione.


Il Vastogirardi prende forma e si prepara al ritiro che scatta da lunedi prossimo. Sarà un anno particolare per la gli alto molisani che avranno la soddisfazione di tornare a giocare nella propria sede naturale al Di Tella. Il neo tecnico Prosperi, in collaborazione con il direttore generale Crudele e con il ds Palermo, ha chiesto giocatori validi dal punto di vista fisico. In quarta serie nasce una nuova società nata dalla fusione di due comuni: si tratta del Cattolica San Giovanni. La Marignanese, squadra romagnola vincitrice del campionato di eccellenza, si è unita al cattolica dando vita ad un’unica società che parteciperà al campionato di serie D giocando le proprie gare interne presso lo stadio Calbi di Cattolica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Verso il Quadrangolare Città di Campobasso. Fari puntati sull’Acqua e Sapone di mister Fausto Scarpitti

Il secondo quadrangolare Città di Campobasso si avvicina e vogliamo presentarvi le squadre…