Durissimo Massimiliano Scarabeo sulle deleghe ai quattro consiglieri di maggioranza: “Il governatore del Molise Donato Toma, per ricompattare la maggioranza di centro-destra, ha pensato bene di attribuire le deleghe di sua competenza ai consiglieri regionali più riottosi. Una scelta, fatta al solo fine di placare i malumori interni e far digerire la nomina in Giunta del quinto assessore in quota Lega. Siamo di fronte a un’azione di merafantasia istituzionale. Il tutto avverrà sotto la sapiente regia del presidente della Giunta regionale al quale i finti assessori dovranno fare rapporto. Spiace constatare, dal mio punto di vista, come alcuni consiglieri si siano venduti per meno di un piatto di lenticchie. Un modo di fare politica che non mi appartiene e dal quale prendo nettamente le distanze”.

Potrebbe interessanti anche:

Piano sanitario, la Cgil contesta mancata concertazione. Lunedì presidio davanti al Consiglio regionale

Pieno rispetto dei lavoratori della sanità e offerta qualificata e diffusa di servizi: è l…