“Bene la sentenza della Corte Costituzionale attendiamo novità dopo l’estate”. Cosi’ l’assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Cavaliere, commenta la decisione della Consulta che autorizza gli agricoltori all’abbattimento dei cinghiali nei propri terreni. “Per quanto riguarda la nostra regione – spiega – è già in atto un percorso amministrativo inerente la procedura in questione e l’auspicio è che subito dopo la pausa estiva arrivi l’autorizzazione da parte di Ispra per consentire ai conduttori e ai proprietari dei terreni provvisti di licenza di caccia di abbattere i cinghiali in caso di necessità e a difesa dei raccolti e della stessa incolumità di agricoltori e cittadini”.

Potrebbe interessanti anche:

San Pietro Avellana, torna la Fiera del Tartufo Nero

Il Comune di San Pietro Avellana è famoso, tra le tante cose, anche per essere “la c…