Una tragedia enorme si è consumata poco prima di sera a Termoli a Rio Vivo in contrada Marinelle. Un ragazzo di soli 15 anni di Portocannone ha purtroppo perso la vita in uno scontro avvenuto tra lo scooter che guidava e una Peugeout bianca. Era in sella al suo motorino insieme a un amico quando in prossimità di una curva ha perso il controllo del mezzo scivolando a terra e finendo contro l’auto che sopraggiungeva, impossibile per l’uomo alla guida evitare lo scontro. Aveva piovuto da poco e l’asfalto era scivoloso: il ragazzo è finito con il corpo sotto l’auto e nonostante indossasse il casco per lui non c’è stato nulla da fare. Quando i soccorritori sono arrivati hanno provato disperatamente a salvargli la vita, ma non ce l’hanno fatta. Solo qualche ferita per l’amico che viaggiava con lui e che sotto choc è stato portato in ospedale da un’ambulanza della Misericordia. Sconvolto il gruppo di amici che li seguiva in scooter e che tornava probabilmente a Portocannone dopo una giornata al mare. La notizia del decesso del giovane è arrivata subito in paese e in pochi minuti sul posto sono arrivati i familiari straziati da un dolore immane, gli amici tutti in lacrime. L’incidente c’è stato vicino all’ultravolo, sulla strada che da Rio Vivo va verso la zona industriale. Un tratto quello di Rio Vivo molto pericoloso, con curve insidiose e già in passato teatro di altri drammatici incidenti. Sul posto per i rilievi i vigili del fuoco e la polizia. Dopo alcune ore la Procura ha autorizzato la rimozione della salma che ora si trova all’obitorio di Termoli, in attesa delle decisioni dell’autorità giudiziaria.

Potrebbe interessanti anche:

Isernia, strisce blu: il Tribunale respinge le richieste delle A.J. Mobilità

Respinto il ricorso con cui la ditta che gestisce i parcheggi a pagamento a Isernia intend…