Malgrado il calo delle vittime registrato su scala nazionale (-161 casi), in nove tra Regioni e Province autonome nel 2019 i morti sulle strada sono aumentati rispetto al 2018. In un’ottica di lungo periodo, tuttavia, tutte le regioni registrano una diminuzione delle vittime rispetto al 2010, anno di benchmark per l’obiettivo europeo 2020, con l’eccezione della Provincia autonoma di Bolzano, dove il trend risulta crescente. Lo dice l’Istat nel suo rapporto annuale sull’incidentalità stradale. Le regioni con la crescita percentuale più consistente, se si escludono i territori di piccole dimensioni che presentano valori più oscillanti nel tempo, sono Lazio (-34,4%), Sardegna (-33,0%), Toscana (-31,7%) e Friuli Venezia Giulia (-30,1%).  Nel 2019 il numero di morti per 100mila abitanti è piu’ elevato della media nazionale (5,3) in 9 regioni (da 9,2 del Molise a 5,6 della Toscana), piu’ basso in Valle d’Aosta (3,2), Campania (3,8) e Liguria (4,1).

Potrebbe interessanti anche:

La Molisana acquista anche i locali tecnici dell’ex Zuccherificio

Era rimasto invenduto solo il lotto numero 3 dei 4 dell’ex Zuccherificio e oggi Past…