Ieri sera si è conclusa sul campo la stagione 2019/2020 del campionato di Lega Pro. Nella finalissima play off la Reggiana, o Reggio Audace, guidata da Massimiliano Alvini ha superato 1-0 il Bari di mister Vivarini e ha riabbracciato la serie cadetta dopo ventuno anni, l’ultima volta infatti risaliva alla stagione 1998/99. La rete che ha deciso la gara porta la firma di Augustus Kargbo che al 50′ ha sfruttato al meglio l’assist di Varone e di testa, ha insaccato la sfera alle spalle di Frattali. Gol importantissimo per il giovane attaccante ventenne di proprietà del Crotone e in prestito proprio al club granata. Un nome molto conosciuto in Molise, soprattutto a Campobasso. Il giovanissimo Agusutus Kargbo è stato praticamente adottato nel capoluogo molisano durante la stagione 2017/2018, vissuta in serie D sotto la presidenza De Lucia – Leone. Basta evocare questi due nomi per avere subito il quadro della situazione: giocatori senza stipendi, spesso anche senza vitto e alloggio, mancanza di materiale per gli allenamenti, fughe improvvise dagli alberghi in trasferta, insomma chi più ne ha più ne metta. Ci colleghiamo a questo discorso per fare una piccola chiosa, questa realtà (gestione De Lucia – Leone) è stata vissuta dalla Campobasso sportiva appena tre anni fa, questo dovrebbe far riflettere persone che oggi criticano la gestione di Mario Gesue e del suo staff. Detto questo torniamo ad Augustus, portato a Campobasso dal direttore sportivo Pavarese, realizzò 7 marcature quando aveva ancora 17 anni, ora il classe 1999 è uno dei migliori prospetti del calcio professionistico. Sicuramente una bella notizia per un ragazzo della Sierra Leone legatissimo a Campobasso da amicizie strette. Il Bari dunque resta in Lega Pro, una beffa per la famiglia De Laurentiis che aveva spinto a più non posso per la ripresa del campionato. Gara che interessava da vicino anche il Palermo perché il Bari, costretto a rimanere in Lega Pro, sarà l’avversario da battere per i rosanero nella prossima stagione. Un campionato, il prossimo girone C, che si preannuncia combattutissimo già alla fine di luglio.

Augustus Kargbo

Ora si apre una nuova pagina, quella relativa alle iscrizioni al prossimo torneo professionistico. Il Campobasso osserva con attenzione. Critica la situazione del Catania. Secondo una stima dei possibili acquirenti della società siciliana sono ben 51 i milioni di euro di debiti. Una voragine clamorosa per il team etneo a forte rischio per il prossimo campionato. Non solo, per presunta combine, è stato rinviato a giudizio il Bitonto. L’inchiesta volta ad accertare eventuali irregolarità per la partita Picerno-Bitonto terminata con il punteggio di 3-2 il 5 maggio 2019. La partita, valida per il girone H del campionato di Serie D, sarebbe stata volutamente persa da parte dei giocatori bitontini, tra cui gli attaccanti Patierno e Picci. I giocatori avrebbero concordato una cifra complessiva di 25mila euro, da dividere con il resto del gruppo. Proprio qualche mese fa, il Bitonto aveva festeggiato la promozione in serie C. La prima nella sua storia. Ora, vista la responsabilità diretta, la società rischia ora la retrocessione d’ufficio, in questo caso sarebbe il Foggia (secondo in classifica dopo la cristallizzazione delle classifiche) a giovarne. Dunque un’altra finestra che potrebbe aprirsi per il Campobasso nel torneo di Lega Pro.

la partita della presunta combine tra Picerno e Bitonto

Sui movimenti di mercato, i lupi hanno chiuso l’accordo con Matteo Raccichini, giovane portiere marchigiano che lo scorso anno ha soffiato il posto da titolare a Natale, nella seconda parte di stagione. Prima del suo arrivo nel capoluogo Raccichini ha disputato il campionato di Serie C con la Sambenedettese, squadra con la quale ha trovato l’esordio nella categoria professionistica. Una nuova conferma, dunque, in attesa di conoscere la categoria e dare una sterzata decisiva al mercato.

Il confermato Raccichini

Proprio il portiere Natale, classe 2001, è approdato al neopromosso Castelnuovo in serie D. In alto Molise continuano le operazioni in uscita dell‘ Olimpia Agnonese. In attesa di definire l’iscrizione in serie D la società perde anche Viscovich, 23 gare e 2 gol in campionato (nel derby contro il Vastogirardi)nuovo giocatore del Chieti, retrocesso in eccellenza. Infine Felice De Vizia ha lasciato il Vastogirardi per scendere di categoria, farà parte del Casalbordino neo promosso in Eccellenza abruzzese. 

Potrebbe interessanti anche:

La Molisana Basket, Francesco Iorio nuovo coach del settore giovanile

La Molisana Magnolia Campobasso prosegue nella sua opera di costruzione a tutto tondo in v…