Home Apertura Post-sisma in Basso Molise, Toma incontrerà i sindaci. Governo assicura impegno
Apertura - Evidenza - 18 Luglio 2020

Post-sisma in Basso Molise, Toma incontrerà i sindaci. Governo assicura impegno

Quasi due anni fa il terremoto in Basso Molise. Danni e sfollati in diversi comuni che aspettano di partire con la ricostruzione pesante. La nomina del governatore, Donato Toma, nel ruolo di commissario straordinario per la gestione del post-sisma darà ora impulso agli interventi nei centri colpiti.
Un provvedimento, da parte del Governo nazionale, atteso dagli amministratori che più volte hanno ribadito la necessità di questo passaggio indispensabile per poter impegnare le risorse e velocizzare tutte le procedure.
Toma ha già annunciato di voler convocare nei prossimi giorni i sindaci dei centri interessati per fare il punto della situazione e programmare gli interventi. Poi – ha osservato il neocommissario – verificheremo con la struttura tutto ciò che sarà necessario per iniziare, quanto prima, i lavori di ricostruzione degli edifici pubblici e privati. Le risorse, pari a 39 milioni di euro, ci sono – ha osservato Toma – ma dobbiamo essere bravi a utilizzarle con celerità”.
Un passaggio importante, evidenziato anche dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio per i rapporti con il Parlamento, Gianluca Castaldi, che ha garantito la massima e totale disponibilità rispetto a un tema così significativo. “Per raggiungere questo obiettivo, la collaborazione fra i vari livelli istituzionali, senza guardare ai diversi colori politici, è fondamentale” ha osservato l’esponente del Movimento 5 Selle.
Intanto i sindaci, soddisfatti della della nomina del commissario, si augurano che la ricostruzione possa finalmente partire così da consentire, si spera in tempi rapidi, l’esecuzione dei lavori e il ritorno a casa delle tante famiglie ancora in autonoma sistemazione. Il provvedimento segue anche lo stanziamento di oltre un milione e seicentomila euro per il pagamento dei contributi di alloggio e degli interventi, già eseguiti, di messa in sicurezza degli edifici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Campobasso, Gravina: “Entro l’anno prossimo pronta la Tangenziale nord”

Quando l’opera sarà completata, l’annuncio del sindaco di Campobasso è per il …