Una tragica fatalità lo portò via 67enne il 12 luglio del 2017 ed a tre anni di distanza del prof. Amerigo Iannacone di Ceppagna, frazione di Venafro, se ne continua a dire soprattutto per quanto da lui profuso in ambito culturale. Docente delle Superiori Statali, Amerigo Iannacone si era lasciato apprezzare quale poeta e scrittore esperantista, lingua che nel tempo era diventata una sorta di sua seconda pelle, e numerosi sono i testi da lui firmati e presentati in diversi convegni culturali. Tra i tanti citiamo “A zonzo nel tempo”, autentico cavallo di battaglia del nostro. Volentieri Amerigo era tra i conferenzieri di appuntamenti artistici, come “L’incontro con l’autore” promosso al Liceo Majorana/Fascitelli di Isernia dal collega Giovanni Petta. Dello scomparso si disse anche a febbraio a Venafro nel corso della Giornata Mondiale della Lingua Madre organizzata dal gruppo “Tri Steloj” in collaborazione col Patto per la Lettura. Nell’anniversario della sua morte, appunto domenica 12 luglio, la famiglia Iannacone farà celebrare una Santa Messa In suffragio, presieduta da Don Salvatore Rinaldi, Parroco di Venafro. Tonino Atella

Potrebbe interessanti anche:

Parcheggi a pagamento, tribunale dà ragione al Comune di Isernia

L’amministrazione comunale informa che il Tribunale di Isernia, con ordinanza dello scorso…