Home Apertura Classifica gradimento: Toma tiene, Gravina “sprofonda”
Apertura - Attualità - Evidenza - Politica - Regione - 6 Luglio 2020

Classifica gradimento: Toma tiene, Gravina “sprofonda”

Centrodestra mattatore nelle regioni e nei comuni capoluogo. Ma iIl dato più clamoroso della classifica di sindaci dei capoluoghi e governatori delle regioni pubblicata dal Sole 24 Ore, è lo scivolone di Roberto Gravina, il sindaco Grillino di Campobasso che, in un solo anno dalle elezioni, perde poco meno di sedici punti percentuali, il quinto peggior risultato a livello nazionale. Riescono a far peggio di lui solo i sindaci di Napoli, De Magistris, e Roma, Virginia Raggi, Grillina anche lei.

Ma il risultato di Gravina, che si classifica al 53esimo posto in Italia, scendendo, dal 69,1 % di consensi riportati alle elezioni, al 53,4 di oggi, merita più di qualche considerazione, non solo politica. In sostanza, il suo appannamento sembrerebbe non essere collegato solo al momento-no dei Grillini a livello nazionale, ma anche al fatto che i campobassani si aspettavano magari quel cambio di marcia, quel salto in avanti che poi non si è verificato. Insomma il Movimento Cinque Stelle molisano che, con Gravina, sembrava aver trovato il suo punto di riferimento – anche come immagine – dovrà rivedere la sua stategia di comunicazione. I numeri sono spietati e senza dubbio parlano di una delusione dei campobassani.

Sono i numeri del sondaggio sul gradimenti di sindaci e governatori, pubblicato questa mattina dal Sole 24 Ore, un sondaggio pieno di sorprese, come quella relativa a Donato Toma che perde due posizioni nella classifica dei governatori, scendendo dal 14esimo al 12esimo posto, ma guadagna consenso rispetto alle elezioni. Infatti dal 43,5 % sale al 44%, quasi un molisano su due apprezza l’operato di Donato Toma, in un momento tempestoso della politica regionale, con la mozione di sfiducia in arrivo e con le polemiche sul cambiamento della legge elettorale che lo hanno messo sotto pressione negli ultimi giorni. Ma, per i molisani, Toma guadagna fiducia rispetto al giorno della sua elezione, quando vinse di un’incollatura rispetto ad Andrea Greco. In testa alla classifica dei governatori il quartetto del Centrodestra, con Zaia, Fedriga, Tesei e Santelli. Primo del Centrsinistra, in quinta posizione, Bonaccini.

Tornando in Molise, il cerchio si chiude con Giacomo d’Apollonio, sindaco di Isernia, che si classifica al 61esimo posto nella classifica nazionale, con il 52,9 per cento, perdendo 6,1 punti percentuali rispetto al risultato delle elezioni che vinse con il 59% dei voti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Cascate del Carpino e Roccamandolfi, passeggiata naturalistica a cura di Molise Noblesse e Filitalia

Le Vie dell’Acqua, Cascate del Carpino e Cascata di Roccamandolfi, passando per il P…