Home Sport Serie D, il punto sulle molisane
Sport - 1 Luglio 2020

Serie D, il punto sulle molisane

Il Campobasso continua a lavorare sui rinnovi: dopo Candellori, Brenci, Tenkorang e Dalmazzi, ecco ancora in rossoblu il difensore Vanzan, uno dei titolari piu fissi di Cudini ed il centrocampista Bontà, volitivo e con il vizietto del gol. Sono sei riconferme in attesa dell’arrivo di altre sempre illustri e gradite. Tutti i giocatori confermati hanno allungato la propria vita calcistica in rossoblu con il sorriso sulle labbra e con la voglia di portare a compimento un’opera, quella interrotta lo scorso primo marzo, data lontana quattro mesi fa esatti. La creatura rossoblu sta riprendendo corpo plasmata dalle mani di Mandragora e De Angelis. L’obiettivo è quello della continuità. Da smembrare non c’è nulla, solo da rinforzare l’ossatura attuale che si va man mano ricomponendo. Circa la questione stadio, il Comune continua a comunicare che si sta lavorando su questo
fronte e che la strada intrapresa sembra essere quella giusta. Si entra nel mese di luglio, decisivo ai fini del conferimento di un nuovo look a Selvapiana.


A Vastogirardi la dirigenza si è messa immediatamente al lavoro dopo il divorzio di Farina molto probabilmente destinato al Barletta. L’ex tecnico, da sempre un molisano di adozione, ha pubblicato un post sentito su Facebook in cui ha ringraziato tutti, dalla dirigenza ai giocatori, per i due anni vissuti insieme e costellati di soddisfazioni: dalla vittoria dell’eccellenza mai messa in discussione alla salvezza in quarta serie, stoppata al primo di marzo, ma mai messa a repentaglio. Il presidente Di Lucente, coadiuvato dai suoi
collaboratori, si è subito attivato per iniziare dei sondaggi: la società intende fare in fretta e prova ad affidare la panchina ad un altro tecnico entro questa settimana. Rimanendo in alto Molise, ci spostiamo ad Agnone dove è attesa un’assemblea pubblica per stabilire nuove cariche societarie. Anche ad Agnone le riflessioni sul post pandemia sia susseguono: un’eventuale ripresa delle ostilità, ma a porte chiuse recherebbe non pochi
pregiudizi alla società granata che ogni domenica fa registrare circa 7 o 800 paganti per le gare interne.

Il Vastogirardi 2019 – 2020

Spunti di cronaca dalla serie D: la lega nazionale dilettanti, attraverso il comunicato nr 343 emesso nella giornata di ieri, ha reso noti i nomi delle sette società assegnatarie di un posto in quarta serie per gli spareggi dei campionati di eccellenza non si sono tenuti a causa del covid. Priorità al Rotonda e al Saluzzo che si erano classificate prime ex aequo nei gironi di Basilicata e Piemonte. Ecco i nomi delle altre cinque società: si tratta del Città Sant’Agata per la Sicilia, della Puteolana per la Campania, del Sestri Levante per la Liguria, del Tre Pini (inutile ormai considerata la fusione con il Vairano), campani ma militanti nell’eccellenza molisana, infine del Giussano, Lombardia. Queste squadra hanno cosi diritto a disputare il prossimo anno il campionato di serie D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Eccellenza chiuse le iscrizioni si pensa al mercato

Si sono chiuse mercoledì 5 agosto, le iscrizioni per la stagione 2020/2021 dei campionati …