Home Sport La Lega Pro chiede play off e play out per chiudere la stagione
Sport - 31 Maggio 2020

La Lega Pro chiede play off e play out per chiudere la stagione

La linea della Lega Pro ora è anche ufficiale, al Consiglio Federale di inizio giugno (forse il 4) il compito di renderla effettiva. Il Consiglio Direttivo che il terzo campionato italiano dovrebbe ripartire domenica 28 giugno. Manca l’ok definitivo da parte del Consiglio Federale, ma intanto sono state avvisate informalmente tutte le società. Il piano prevede che la stagione si concluda attraverso playoff e playout, con la finale di Coppa Italia Serie C che si disputerà il 25 giugno (come per la A), ma in gara secca anziché con la formula di andata e ritorno. I consiglieri hanno infatti ribadito l’impossibilità a giocare tutte le partite restanti di regular season. Inoltre, anche per quanto riguarda la definizione delle promozioni e delle retrocessioni dirette, sarà determinante la decisione del Consiglio federale. Un punto da chiarire al più presto, perché i club di Serie C devono attivarsi per seguire il protocollo sanitario e alcune squadre non hanno ancora iniziato gli allenamenti. Per quanto riguarda invece la riforma del format il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha confermato che avverrà solo a partire dal 2021/22, con il passaggio della Serie C al semiprofessionismo.

Dunque la Lega Pro chiederà ufficialmente al prossimo Consiglio Federale di disputare solo i playoff e i playout; in caso di nuovi positivi o di un aumento della curva dei contagi, il campionato sarà definitivamente sospeso. In soldoni, si va verso la promozione delle prime dei tre gironi (Monza, Vicenza, Reggina), playoff per 28 squadre su base volontaria, retrocessioni dirette per le ultime dei tre gironi (Gozzano, Rimini e Rieti, più Rende e Bisceglie del girone C per distacco punti) e playout solo nei gironi A e B. Per gli spareggi retrocessione si cercherà di fissarli entro il 30 giugno, in modo tale da evitare proroghe contrattuali. Anche in C si dovrebbe ripartire dalla Coppa Italia, con la disputa della finale Ternana e Juventus Under 23, anche perchè la vittoria dell’una o dell’altra cambierebbe gli scenari in chiave playoff. E poi gli spareggi promozione, da concentrare in poco più di un mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Il Campobasso spera in una riduzione della tassa “a fondo perduto”. Alessandro ha lasciato il club rossoblu

Il Campobasso Calcio continua a lavorare in ottica Lega Pro. Il lavoro della società è riv…