A margine della ripresa dei campionati di calcio è intervenuto il presidente della FIGC Gabriele Gravina. Il ritorno del calcio è sicuramente dovuto anche all’ottimo lavoro del numero del calcio italiano, che da sempre ha cercato la strada della ripresa:

“Siamo sempre attenti, è un momento molto delicato, quello della programmazione. Siamo pronti a ripartire ma sappiamo che i rischi restano alti. L’Italia dal primo momento si è affidata alla rete di relazioni coordinata dalla UEFA. Sapevamo benissimo che all’interno delle cosiddette big-5 l’Italia non poteva essere estranea alla ripartenza. Portiamo a casa un risultato importante all’interno del panorama internazionale. Ha influito molto la nostra determinazione e l’aiuto della UEFA. In Italia l’incontro con il Ministro Spadafora è stato un momento di grande armonia e condivisione di un percorso. Eravamo un po’ tutti più sollevati da un peso che portavamo dentro da tanto tempo. Il calcio ha preso grande coscienza e consapevolezza, abbiamo avuto confronti interni costanti e anche momenti di tensione, ma il calcio italiano ne esce con forze e con un messaggio di positività al paese. Sappiamo però che i rischi sono sempre presenti e dietro l’angolo

Il presidente ha dettato la linea in merito ad un’eventuale sospensione in corsa: “L’art. 218 del decreto legge consente alla Federazione di adottare delle modalità di format diversi. Siamo comunque pronti a soluzioni alternative. Il nostro piano B è un piano strutturale, che è molto chiaro e prevede in caso di momentanea sospensione della “regular season”, far ricorso ai playoff e ai playout. Un format più contenuto e leggero che permetta di portare a termine la stagione. Ci sarà la cristallizzazione della classifica come ultima ratio”.

Infine un passaggio sul torneo di Lega Pro: “Un’ipotesi di ripartenza è il 28 giugno, non ci saranno playoff e playout per terminare il campionato. Femminile? Mi piacerebbe moltissimo che il campionato di Serie A si portasse a termine. Stiamo cercando una soluzione su questo, magari ripartendo ai primi di luglio”.

Potrebbe interessanti anche:

Calcio, Lega Pro, l’analisi post Campobasso – Francavilla. Domenica si gioca alle 12.00 a Vibo Valentia

Pareggio con qualche recriminazione per i lupi. Buona la prestazione del Campobasso che ha…