Un pregiudicato affidato in prova al servizio sociale in alternativa alla detenzione perché condannato per reati di truffa e peculato, ha preso poco seriamente il beneficio di cui godeva violando ripetutamente le prescrizioni impostegli dal Tribunale di Sorveglianza. I Carabinieri della Stazione di Sesto Campano lo tenevano d’occhio ed hanno segnalato ogni violazione all’Autorità Giudiziaria che ieri, concordando con le valutazioni dei Carabinieri, ha revocato il beneficio di cui godeva, disponendo la detenzione domiciliare con la quale sarà scontata la pena residua di anni 4 e mesi sei.L’arresto è stato eseguito dalla medesima Stazione Carabinieri.

Potrebbe interessanti anche:

Elezioni Politiche, a Trivento il 55% dei votanti è di centrodestra. Primo partito Fratelli d’Italia con quasi il 24% degli elettori a seguire Forza Italia. Il 18% dell’elettorato al centrosinistra, 13% Movimento 5 stelle

Sono stati in totale 1.981 gli elettori che si sono recati alle urne di via Acquasantianni…