La scuola non si ferma e l’Isis Majorana-Fascitelli lo dimostra con i fatti. Nel giorno in cui Amerigo Iannacone avrebbe compiuto 70 anni, l’istituto superiore di Isernia ha promosso un incontro in streaming dedicato proprio all’intellettuale originario di Ceppagna, frazione di Venafro, scomparso nel 2017. Lo ha fatto dando vita alla 14esima edizione del progetto «A zonzo nel tempo che fu». Coordinato dal professor Giovanni Petta, porta il nome di una delle tante opere dell’autore molisano, ospite fisso del Majorana-Fascitelli. Questo lavoro di Iannacone ha ispirato la realizzazione e la pubblicazione di due volumi, due raccolte di racconti a cura degli studenti della II D dello scientifico e della II B del classico, frutto di una serie di interviste ad alcuni anziani, invitati a raccontare la loro infanzia negli anni ‘50. All’incontro con i ragazzi hanno partecipato anche i poeti Antonio Vanni e Giuseppe Napolitano, oltre alla figlia dell’intellettuale molisano, Eva Iannacone. Davanti al pc c’era anche il dirigente scolastico Carmelina Di Nezza, collegata in streaming per sottolineare l’importanza di questo progetto, dalla duplice finalità: da un lato favorire il confronto tra generazioni, dall’altro aprirsi al territorio, anche in questa fase di emergenza.

Potrebbe interessanti anche:

Una famiglia alla guida della Caritas di Termoli-Larino

Il vescovo, mons. Gianfranco De Luca ha nominato i coniugi, il diacono Vito Chimienti e su…