Tra le novità in libreria segnaliamo oggi il nuovo romanzo di Agostino Rocco, un abile gioco di paralleli tra vicende private e storia nel ventennio fascista, tra indagini, storie d’amore,  attentati e strategie militari. Esponendo le meschinità,  I vizi e le ossessioni del fascismo, racchiuso nella figura di Mussolini. Che verrà ad Isernia in visita, creando risvolti torbidi ed a volte anche comici, pettegolezzi e gelosie, prepotenze, ambizioni e perfino un omicidio. Quella della bella ostetrica Anna Ricasoli, che rischierà di intaccare la posizione dei grandi del regime e di mettere a soqquadro il fragile equilibrio della società locale e dello stesso Duce. Sullo sfondo la guerra in Etiopia, Palazzo Venezia e la politica del Vaticano durante il Ventennio, ed  un duplice attentato anarchico al Duce ed ad un importante cardinale romano, entrambi risolti grazie all’abilità di un eroico carabiniere. Molta storia dunque e tanta fantasia nel  romanzo di  Agostino Rocco, edito dall’ Erudita di Giulio Perrone, 280 pagine da leggere d’un fiato, ricche di colpi di scena ma anche di nostalgia.

Potrebbe interessanti anche:

Andrea Greco si scaglia contro Vincenzo Scarano: “Prendo le distanze dalla sua candidatura col centrodestra alle Provinciali”

Vincenzo Scarano, capogruppo di minoranza di “Agnone – Identità e Futuro”…