Un video che prima ha divertito, quindi ha sollevato qualche dissenso, ma alla fine il tutto è rientrato senza strascichi di sorta, una volta chiarito l’accaduto. Ci sono state infatti spiegazioni e scuse una volta illustrato l’avvenimento nella sua interezza, ossia quale prova dell’ottimo stato di salute dei “nuovi nonni di Venafro”, gli anziani arrivati il 6 aprile dalle case/residenze di Agnone e Cercemaggiore ed ospitati al SS Rosario di Venafro inizialmente in 18 e quindi in 19 per l’arrivo di altro anziano. In sintesi è quanto avvenuto dopo che dal SS Rosario era stato diffuso l’ormai notorio video ballerino/musicale portato agli onori delle cronache nazionali da “Chi l’ha visto ?” trasmissione di Rai 3, che ritraeva un’anziana sorridente e soddisfatta ballare nel corridoio del nosocomio venafrano con un lavoratore del nosocomio, prima di essere affiancati da altra coppia analoga. Sulla questione, i chiarimenti di un’operatrice sanitaria del reparto in questione : “La moglie di un anziano qui ricoverato -afferma la donna – una volta visto il video aveva avuto inizialmente da ridire. Poi però ci sono state le spiegazioni, una volta capito il motivo del video e vista l’accoglienza e l’assistenza che gli anziani ricevono al SS Rosario”. Quale è oggi la situazione nel reparto covid di Venafro? “C’è da dire che lo stato di salute degli attuali ricoverati a Venafro è ottimo – afferma l’interlocutrice – tanto che in cinque no covid sono stati trasferiti all’UDI, l’Unità Degenza Infermieristica sempre del SS Rosario. Nei giorni scorsi altri quattro, sempre no covid, erano stati trasferiti al Cardarelli di Campobasso”. Una situazione quindi positiva, a conferma della positività di cure ed assistenza che tali “nuovi nonni” stanno ricevendo a Venafro, e la cosa non può che far piacere.
Tonino Atella

Potrebbe interessanti anche:

Alluvione ad Ischia, anche i Vigili del fuoco di Campobasso sul luogo della tragedia

Anche i vigili del fuoco del Comando provinciale di Campobasso sono andati in soccorso del…