La distanza minima di un metro anche a bordo degli autobus non viene rispettata e monta la protesta tra i lavoratori di Montenero di Bisaccia che devono raggiungere lo stabilimento Sevel di Atessa in Val di Sangro (Abruzzo). Ieri sera, 4 maggio 2020, gli operai del turno della notte hanno chiamato la Polizia e gli agenti hanno dovuto verificare con un metro il mancato rispetto delle prescrizioni a bordo del pullman dell’ATM. Per questo motivo i dipendenti della fabbrica sono scesi dal pullman e non sono andati al lavoro. Dal piazzale dell’autostrada hanno quindi chiamato e atteso i rispettivi familiari per farsi riportare a casa in auto. E questa situazione, in mancanza di novità e comunicazioni ufficiali, potrebbe ripresentarsi anche nelle prossime corse, sempre per il turno della notte.

Potrebbe interessanti anche:

Asrem, “Percorso Azzurro Lilt For Man”: campagna per la prevenzione dei tumori maschili

Anche quest’anno l’ASREM partecipa alla campagna nazionale di prevenzione dell…